Moscato di Terracina

Si tratta di una variet di Moscato diffusa esclusivamente nella parte meridionale del Lazio e viene utilizzata sia come uva da tavola che per la produzione di vino. L'origine del nome deriva dal greco anathelicon moschaton, che venne poi chiamato dai romani Uva apiana, per la sua capacit di attirare le api, grazie all'aroma dolce. Il vitigno era originario del bacino orientale del Mediterraneo e venne portato in Italia dai coloni greci, come attesta anche l'attuale presenza del Moscato nel territorio un tempo conosciuto come Magna Grecia. Il Moscato di Terracina ha una foglia medio-grande, pentalobata, un grappolo medio e dalla forma piramidale e acini grandi e sferici, con buccia pruinosa e dal colore giallo-verde.