Segui Vinievino su:

Cantine

Società Agricola La Callaltella S.s.

Società Agricola La Callaltella S.s.

via Callaltella, 13 31048
San Biagio di Callalta (Treviso)

AziendaLa nostra azienda nasce nel 1951, come azienda agricola Fratelli Bonetto, e sorge nel cuore della campagna trevigiana.Il nome La...

Enoteche

Vinifera

Vinifera

Via Savonarola 159 35137
Padova (Padova)

Vinifera è una bottiglieria sita nel centro storico di Padova, in via Savonarola 159. Tratta la vendita di vini di pregio o ricercati e si...

Agronomi

Giuseppe Zatti

Giuseppe Zatti

Via Geloni 26/A 27045
Casteggio (Pavia)

Classe 1961, Maturità Scientifica, laurea in Scienze Agrarienel 1986 con specializzazione in viticoltura ed enologia,esame di Stato nel...

Enologi

Massimo Urriani

Massimo Urriani

Via G. Vannicola, 16 63036
Spinetoli (Ascoli Piceno)

Nato nel 1970 si è diplomato Perito Agrario con specializzazione in viticoltura ed enologia all'Istituto Celso Ulpiani di Ascoli Piceno...

Sommelier

Mauro Carosso

Mauro Carosso

via Carlo Ignazio Giulio, 29 10122
Torino (Torino)

Sommelier professionista presso "Sede AIS Torino" (via Carlo Ignazio Giulio, 29 - 10122 Torino)

Consorzi

Consorzio Cembrani Doc

Consorzio Cembrani Doc

Viale IV Novembre, 52 38034
Cembra (Trento)

“Il Consorzio Cembrani D.O.C. pone le proprie basi sul principio dell'unire le forze per uno sviluppo territoriale, culturale e commerciale della...

scegli il tuo vino

Mannostab® l'originale

Mannostab® l'originale

Prodotti enologici - Vendo

Mannoproteina specifica da pareti di lievito, per la stabilizzazione dei sali di bitartrato di potassio nel vino.

Partendo dall'osservazione empirica che i vini bianchi, conservati sulle fecce totali per diversi mesi,...

Prezzo Trattativa riservata/da concordare

CELSTAB®, l'efficacia

CELSTAB®, l'efficacia

Prodotti enologici - Vendo

Laffort, forte della sua esperienza e della sua più che decennale attività di ricerca sulle metodiche colloidali applicate alla stabilizzazione tartarica dei vini,  ha selezionato e messo a punto una CMC purificata...

Prezzo Trattativa riservata/da concordare

Il fenomeno Vegecoll®

Il fenomeno Vegecoll®

Prodotti enologici - Vendo

Nuove frontiere nel collaggio dei mosti e dei vini. Il nuovo chiarificante di origine vegetale

La corretta chiarifica dei mosti e lo scrupoloso collaggio dei vini restano passaggi essenziali nella produzione di vini...

Prezzo Trattativa riservata/da concordare

Vino Rosato italiano Vino Rosato italiano

Il vino rosato acquista sempre maggiore interesse per la grande quantità e qualità della produzione italiana. In quest'area del sito c'è un'attenta selezione di rosati italiani, facilmente consultabili per regione e tipologie.

Vino Mosto Parzialmente Fermentato "Mariposa"

Vino Mosto Parzialmente Fermentato "Mariposa"

Caratteristiche Organolettiche Colore: petalo di rosa, limpido e luminoso Profumo: ampio ed...

Vino Schiava gentile

Vino Schiava gentile

Vino onesto e genuino, di facile beva, da apprezzare per la sua freschezza e semplicit. Si...

Olio Italiano Olio Italiano

L'Italia dell'Olio ha mille facce: da nord a sud, da est a ovest, variano le colture, i metodi, le tradizioni, gli usi alimentari le condizioni pedologiche e climatiche in modo notevole. L'Olio Italiano impiega tecnologie...

scatole cartone per bottiglie vino

scatole cartone per bottiglie vino

Stampa diretta su cartone Personalizzazione di ogni tipo di scatola Qualsiasi tiratura Stampa...

App video assistenza clienti App video assistenza clienti

Video assistenza clienti collegato alla gestione interventi del Contagile crm

App video assistenza clienti

App video assistenza clienti

APP VIDEO ASSISTENZA AL CLIENTE Oggi l’assistenza tecnica offerta mediante app, piattaforme e...

Vino Spumante italiano Vino Spumante italiano

La tradizione spumantistica italiana non ha eguali al mondo per qualità e varietà di vini e lavorazioni. Vini e vino vi permette di conoscere al meglio la produzione di spumanti in Italia, guidandovi tra etichette, zone di...

Passerina Brut

Passerina Brut

Metodo Charmat È vanto ed orgoglio della nostra realtà perché pochissimi osano tanto,...

Vino Prosecco Docg Spumante Dry

Vino Prosecco Docg Spumante Dry

Ottenuto con uve Glera (100%). Dedicato a Vincenzo Toffoli, fondatore dell?omonima azienda....

Vino da Dessert italiano Vino da Dessert italiano

La produzione di vini da dessert avviene in tutta Italia, con tipologie, tecniche di produzione e vitigni diversi che rendono unico ogni prodotto. Questa sezione del sito offre un elenco dei vini dolci più rinomati d'Italia,...

Passito del Borgo

Passito del Borgo

Vitigni Trebbiano di Lugana, Chardonnay & Sauvignon. Vinificazione Appassimento a temperatura ed...

Vino Moscato D'Asti D.O.C.G.

Vino Moscato D'Asti D.O.C.G.

Vino classico da dessert con gradazione alcolica quasi mai superiore ai 5,5% gradi vol. Colore...

Grappa Italiana Grappa Italiana

La Grappa è un famoso distillato tipico italiano. Molte sono le tipologie di Grappe grazie alle vinacce utilizzate in distillazione, all'alambicco impiegato e per scelta del Distillatore. Vinievino ha fatto una attenta...

 Grappa Rachele

Grappa Rachele

Nome nato nel periodo del proibizionismo che racchiude fantastici racconti dei nostri nonni e...

Henry Morgan's Dry Gin

Henry Morgan's Dry Gin

Prodotto esclusivamente dalla miscelazione di puro distillato da grano, (ottenuto con sistema di...

Cavatappi Cavatappi

Cavatappi Doppia Leva con Swaroski

Cavatappi Doppia Leva con Swaroski

Il cavatappi Pulltap's a doppia leva ha rivoluzionato il modo di stappare il vino. Permette di...

Cavatappi Doppia Leva Classic Gold

Cavatappi Doppia Leva Classic Gold

Il cavatappi Pulltap's a doppia leva ha rivoluzionato il modo di stappare il vino. Permette di...

Vino Naturale italiano Vino Naturale italiano

Una filosofia produttiva si sta consolidando tra i produttori: produrre in modo naturale lavorando nel rispetto della terra, del territorio e dei cicli della natura. Fuori dalla logica delle certificazioni i produttori di...

Vino Recioto di Gambellara

Vino Recioto di Gambellara

Il Recioto di Gambellara un vino dolce ottenuto con l'uva Garganega in appassimento. Le uve...

Vino Magma di Frank Cornelissen

Vino Magma di Frank Cornelissen

Selezione meticolosa di nerello mascalese dalle viti pi vecchie, oltre i mille metri...

Web marketing e campagne dem (newsletter) e sms Web marketing e campagne dem (newsletter) e sms

Visibilità e marketing cantine italia ed estero

Visibilità e marketing cantine italia ed estero

Visibilità internazionale geolocalizzata, Prenotazione visita in cantina, E commerce B2B e...

Noleggio gruppi elettrogeni gruppi frigoriferi Noleggio gruppi elettrogeni gruppi frigoriferi

Pronto intervento vendemmia!

Pronto intervento vendemmia!

Incrementa l'efficienza nel processo di elaborazione del vino con Aggreko

Incrementa l'efficienza nel processo di elaborazione del vino con Aggreko

Incrementa l'efficienza nel processo di elaborazione del vino con Aggreko

Incrementa l'efficienza nel processo di elaborazione del vino con il noleggio di sistemi per il...

Vino Bianco italiano Vino Bianco italiano

La produzione di vini bianchi in Italia è davvero florida: dal Veneto alla Sardegna, dal nord al sud, le coordinate per orientarsi nel mondo del vino bianco italiano sono offerte da Vini e vino: produzioni, tipologie, regioni.

Offida Passerina

Offida Passerina

Denominazione di Origine Controllata e Garantita Fragrante e paglierina, felice di essere...

Offida Pecorino

Offida Pecorino

Denominazione di Origine Controllata e Garantita Unico, antico, nobile, raro, di stile. Fatto...

Corsi di formazione Meraki Corsi di formazione Meraki

Corsi per le persone che dialogano direttamente o al telefono con clienti fornitori per fiere ed eventi sian in italiano che in inglese

Corsi di formzione Meraki

Corsi di formzione Meraki

AUMENTA LA TUA CAPACITA’COMUNICATIVA E FISICASISTEMAMERAKI Il sistema Meraki è un insieme di...

Riscaldatori Riscaldatori

Riscaldatori per il vino a immersione completa

Riscaldatori per il vino a immersione completa

I riscaldatori per vino a immersione completa dell’Elmiti sono composti da un tubo D. 10 mm in...

Vino Rosso italiano Vino Rosso italiano

Il mondo dei vini rossi italiani è estremamente ricco e variegato. Vini e vino vi offre una pronta guida al vino rosso, facilmente consultabile per regione e tipologia.

Dal Tino

Dal Tino

Indicazione Geografica Tipica La forza del frutto, l’eleganza del Tino, la saggezza del tempo....

Cerì

Cerì

Indicazione Geografica Tipica Cento litri è la capacità delle piccole botti di rovere bruciato...

Prodotti della filiera Prodotti della filiera

Pronto intervento vendemmia!

Pronto intervento vendemmia!

Incrementa l'efficienza nel processo di elaborazione del vino con Aggreko

App video assistenza clienti

App video assistenza clienti

APP VIDEO ASSISTENZA AL CLIENTE Oggi l’assistenza tecnica offerta mediante app, piattaforme e...

Store Vino per Te Store Vino per Te

Vini e vino ha scelto per te i migliori vini di cantine meno conosciute ma con una qualità eccellente. Dai territori italiani una selezione accurata come nelle migliori enoteche, il punto di acquisto certificato da chi di...

Aggreko

Guide

I vini di Veronelli 2012

I vini di Veronelli 2012

Giunta alla ventiquattresima edizione, è tra le prime guide del vino comparse in Italia.
La guida è divisa in regioni per ogni regione...

Annunci di Lavoro

Aggreko ricerca partners commerciali

Vendite Italia - Offro Lavoro

Aggreko, leader mondiale nel noleggio di gruppi frigoriferi ed energia elettrica ha sviluppato sistemi ad hoc per il controllo della fermentazione in cantina. Aggreko ricerca partners commerciali inseriti nel mercato del...

Addetti Telemarketing

Marketing - Offro Lavoro

Azienda di comprovata esperienza e professionalità Cerca con urgenza 6 telemarketer da inserire nel proprio organico. Si offrono retribuzione fissa, incentivi elevati legati ai risultati. Sede di Lavoro: Conegliano Si...

Turismo del Vino

THE WINE NET SBARCA IN GIAPPONE

THE WINE NET SBARCA IN GIAPPONE

Grande interesse per i vini di The Wine Net, prima rete dell'eccellenza della cooperazione vitivinicola italiana, in una masterclass guidata dal noto giornalista giapponese Isao Miyajima nella sede ICE di Tokyo

The Wine Net sbarca in Giappone e più precisamente a Tokyo. Martedì 12 dicembre 2017, The Wine Net - Italian Co-Op Excellence, la prima rete di sei cooperative del vino italiane provenienti da territori ad alta vocazionalità vitienologica, ha preso parte ad un importante incontro a Tokyo, presso la sala esposizioni ICE, con degustazione condotta dal noto giornalista giapponese Isao Miyajima. L’evento, organizzato da Toshiko Omichi, responsabile dell’Italian Trade Commission di Tokyo e da Wonderfud, si è articolato in due momenti di altissimo interesse per tutti gli operatori del settore presenti, che hanno così potuto conoscere i vini di Cantina Valpolicella Negrar, Cantina Produttori di Valdobbiadene – Val D’Oca, Cantina Pertinace, Cantina Cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano, CVA Canicattì e Cantina Frentana.  Nella prima parte dell’evento Isao Miyajima, oggi il più autorevole giornalista giapponese esperto di vini italiani, ha condotto una presentazione di The Wine Net e un seminario di degustazione, sottolineando l’importanza economica e sociale della cooperazione nel sistema vinicolo italiano e della straordinaria  crescita qualitativa dei vini del mondo cooperativo.  Successivamente l’attenzione si è spostata su una libera degustazione di vini proposta da The Wine Net per l’Italian Trade Commission di Tokyo.  Molto positivi i commenti dei numerosi partecipanti, tra buyer, giornalisti e sommelier, alla masterclass e alla degustazione libera. In particolare, è stata apprezzata anche la straordinaria abbinabilità dei vini presentati anche alla cucina giapponese, una delle più ricche ed interessanti al mondo.  “Importante è fare azioni comunicative ben mirate, così da far percepire in Asia l’incredibile diversità enologica italiana che non ha eguali al mondo” ha sottolineato Isao Miyajima durante la presentazione. In rappresentanza della rete, Daniele Accordini, direttore della Cantina Valpolicella Negrar, che ha spiegato in dettaglio l’idea del progetto di The Wine Net.  “Siamo molto soddisfatti di questa prima tappa in Giappone, che segue di poco più di mese Hong Kong. Queste occasioni ci dimostrano come siamo compatti nell’individuare degli obiettivi comuni, in primis quello che ci siamo posti meno di un anno fa di promuovere nel mondo l’immagine della cooperazione vitivinicola italiana” ha commentato Daniele Accordini. “Inoltre – ha proseguito Accordini – il nostro obiettivo è condividere anche le opportunità commerciali in quanto siamo convinti che la nostra complementarietà possa rappresentare un’ottima arma in più per il nostro appeal sui mercati internazionali”.

Chiude in un clima di festa la quinta edizione di Rubino Scicli saluta la manifestazione dedicata al vino tra degustazioni e talk

Chiude in un clima di festa la quinta edizione di Rubino Scicli saluta la manifestazione dedicata al vino tra degustazioni e talk

SCICLI DÀ L'ARRIVEDERCI A RUBINO. IERI SI È CHIUSA LA QUINTA EDIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE, SOSTENUTA INTERAMENTE DAI PRIVATI, CHE ABBINA CON RAFFINATO EQUILIBRIO DEGUSTAZIONI, APPROFONDIMENTI, MOMENTI ARTISTICI ED ESPOSITIVI.

Vino e Distillati

TUTTO ESAURITO PER LA DECIMA EDIZIONE DE LA NOTTE DEGLI ALAMBICCHI ACCESI

TUTTO ESAURITO PER LA DECIMA EDIZIONE DE LA NOTTE DEGLI ALAMBICCHI ACCESI

Non solo trentini, ma visitatori da tutta Italia per l'evento che anche quest'anno, a Santa Massenza di Vallelaghi (TN), ha celebrato la storia e le caratteristiche della grappa artigianale trentina attraverso un coinvolgente spettacolo teatrale itinerante. Applausi per il celebre presentatore Patrizio Roversi, che ha debuttato alla conduzione dello spettacolo, e per il compianto regista e fondatore della compagnia Koinè, Silvio Panini.

Archiviata con successo anche la decima edizione de La notte degli alambicchi accesi - evento a cura dell'associazione culturale "Santa Massenza piccola Nizza de Trent", con la collaborazione di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e il supporto della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell'ambito del coordinamento delle manifestazioni enologiche provinciali - che, dall'8 al 10 dicembre, ha raccontato ai tanti visitatori accorsi a Santa Massenza di Vallelaghi (TN) l'affascinante storia della distillazione della grappa artigianale, registrando un tutto esaurito ad ognuno dei cinque spettacoli in programma. Alla conduzione, dopo la prematura scomparsa del regista e fondatore della compagnia Koinè Silvio Panini - ricordato da un sentito applauso di pubblico e organizzatori - l'istrionico Patrizio Roversi, che nel corso della tre giorni ha accompagnato gli oltre mille spettatori dotati di radio-cuffie in un viaggio tra le cinque distillerie del paese - Distilleria Casimiro, Distilleria Francesco, Distilleria Giovanni Poli, Distilleria Giulio & Mauro, Maxentia - , teatro di altrettante scene interpretate dai coinvolgenti attori della compagnia Koinè che, al termine di ogni episodio, hanno invitato il pubblico alla degustazione delle diverse tipologie di grappa: da quella di Nosiola, vitigno rappresentativo della Valle dei Laghi ed unica varietà a bacca bianca autoctona della Provincia a quella di Vino Santo, particolarmente preziosa perché ottenuta dalle vinacce degli acini di Nosiola lasciati appassire fino a primavera, fino a quelle di Müller Thurgau e di Rebo. E così, il piccolo borgo che vanta la più alta concentrazione in Italia di distillerie a carattere artigianale e a conduzione familiare, solitamente abitato da poco più di un centinaio di persone, è stato allegramente invaso da turisti provenienti da ogni parte d'Italia, dalla Puglia alla Lombardia. Tra le piccole vie del centro, non solo gli affezionati che di anno in anno presenziano all'appuntamento, ma anche tanti nuovi curiosi, attirati dalla particolarità dell'evento e premiati, nella giornata di domenica, da una suggestiva nevicata che ha contribuito a donare allo spettacolo un'atmosfera ancora più magica. Profilo La notte degli alambicchi accesi La notte degli alambicchi accesi è un progetto a cura dell’Associazione culturale “Santa Massenza piccola Nizza de Trent”, APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, Istituto Tutela Grappa del Trentino, Trentino Marketing con la collaborazione di Comunità della Valle dei Laghi e Comune di Vallelaghi. Profilo grappa del Trentino La grappa del Trentino nasce da una tradizione familiare centenaria che si è tramandata di padre in figlio.  La sua produzione caratterizza fortemente tutto il territorio trentino: ogni zona della provincia, infatti, si contraddistingue per microclimi particolari che si prestano come habitat naturali per vari tipi di vite. E così, come il vino, anche la grappa si connota in base alla valle di provenienza: la Valle di Cembra è specializzata nella produzione di grappa di Müller Thurgau, la Piana Rotaliana in quella di Teroldego, la Valle dei Laghi - e, in particolare, Santa Massenza - in quella di Nosiola, la Vallagarina in quella di Marzemino. Le aziende, tutte di dimensioni medio-piccole e a conduzione familiare, lavorano esclusivamente vinaccia freschissima, in modeste quantità, per garantire qualità, profumi ed eleganza al prodotto finito, e la distillano secondo il tradizionale metodo "a bagnomaria" all'interno degli alambicchi di rame, che riscaldano il contenuto in modo graduale e uniforme, al fine di garantire l'estrazione degli aromi. Nel corso dell'operazione, i mastri distillatori separano l'essenza in testa, coda e cuore, eliminando le prime due e mantenendo solo quest'ultima, che rappresenta il meglio della produzione. Per salvaguardare tali tecniche di produzione, valorizzare il prodotto e promuoverlo, nel 1969 è nato l'Istituto Tutela Grappa del Trentino, che impone regole di autodisciplina e controlli severi, a garanzia di una indiscutibile qualità, certificata anche da organi esterni, come la Fondazione Mach, Istituto Agrario di San Michele all'Adige, che si occupa delle analisi di laboratorio, e dalla Camera di Commercio di Trento, presso la quale è operativa una Commissione per l'esame organolettico che ne controlla limpidezza, armonia dei profumi, morbidezza e tipicità del gusto.   In allegato alcune immagini dell'evento. Per ricevere ulteriori informazioni, contattare: Ufficio stampa Strada del Vino e dei Sapori del Trentino Stefania Casagranda | 393 9994515 press@stradavinotrentino.com

LA NOTTE DEGLI ALAMBICCHI ACCESI QUANDO LA GRAPPA FA SPETTACOLO

LA NOTTE DEGLI ALAMBICCHI ACCESI QUANDO LA GRAPPA FA SPETTACOLO

Si avvicina la decima edizione dell'evento simbolo per la grappa artigianale trentina. L'appuntamento, come da tradizione, è dall'8 al 10 dicembre nel piccolo borgo di Santa Massenza di Vallelaghi, che vanta la più alta concentrazione in tutta Italia di distillerie a carattere artigianale e conduzione familiare. Ad arricchire la tre giorni, il caratteristico mercatino Vite di Luce.

Fever Tree al Rum Day & Whisky Day il 5 e 6 novembre al MegaWatt Court di Milano

Fever Tree al Rum Day & Whisky Day il 5 e 6 novembre al MegaWatt Court di Milano

Fever-Tree e i suoi mixer per dark spirits presenti all'appuntamento italiano per eccellenza dedicato a rum e whisky

Vino al Femminile

Donne del vino il Wine marketing di genere e i corsi per entrare nei Consorzi di tutela

Donne del vino il Wine marketing di genere e i corsi per entrare nei Consorzi di tutela

Presentato a wine2wine il percorso formativo 2018. Vincenzo Russo (Iulm): «Uomo e donna cervelli diversi, comunicano in modo diverso: lui per obiettivi, lei creando relazioni»

Le donne dirigono il 28% delle cantine con vigneto e il 12% delle cantine industriali, il 24% delle imprese che commercializzano vino al dettaglio e il 12,5% di quelle all'ingrosso (dati  Cribis- Crif) eppure nei posti dove viene decisa la politica del vino, come i CDA dei Consorzi di tutela,  scendono sotto il 10%. A wine2wine, la presidente delle Donne del vino Donatella Cinelli Colombini ha presentato un progetto formativo diretto, in prima battuta ma in forma non esclusiva, alle 770 Donne del vino. «Un progetto destinato a lasciare il segno in direzione di un nuovo protagonismo rosa nel vino» ha detto la presidente Cinelli Colombini presentando gli elementi del progetto «la professionalizzazione di uno stile femminile nella comunicazione e nella vendita del vino, l'aumento delle donne nella classe dirigente del vino e infine, ma non meno importante, le opportunità per le giovani desiderose di lavorare in questo comparto che appare fra in più in salute dell'intera economia italiana». I corsi, che verranno realizzati a Nord, Centro e Sud Italia, nascono dalla collaborazione fra DDV e WineMeridian-WinePeople società veronese specializzate in marketing e didattica. Nel settore della comunicazione mirano a sviluppare una sorta di "Wine Marketing di genere" partendo dall'istintiva predisposizione delle donne allo storytelling e a un'informazione meno tecnica di quella maschile, per trasformarla in un tratto professionale in grado di sviluppare messaggi più identitari, distintivi e soprattutto incisivi. La conferma arriva anche da Vincenzo Russo, professore Università Iulm ed esperto di neuromarketing: «Le donne sono più orientate alle relazioni: hanno uno stile emotivo e coinvolgente nella comunicazione e sono orientate alla condivisione di esperienze. Gli uomini considerano la comunicazione come terreno di confronto e di prova su cui misurarsi: affrontano il mondo quale individuo all'interno di un ordine sociale gerarchico. Molti uomini prendono le decisioni senza consultarsi. È importante sempre trovare la complementarietà». Per le future consigliere dei CDA dei Consorzi del vino nascono i primi corsi preparatori mai realizzati in Italia. Una lacuna che pesa nella capacità operativa su gran parte della classe dirigente del vino ma che, in questa fase, ha principalmente uno scopo di empowerment cioè mira a stimolare le donne a candidarsi. Questo appare il principale motivo della loro scarsa presenza nei consigli di amministrazione. Avere donne più motivate e operative nei CDA dei consorzi, vero cervello delle denominazioni, dovrebbe suscitare un trascinamento in alto delle carriere femminili nell'intero comparto enologico.  Inoltre potrebbe dare un contributo positivo nei settori in cui le cantine italiane sono tradizionalmente deboli mentre le donne sono percentualmente più formate: la comunicazione e il marketing.  Per progettare la formazione, le Donne del vino hanno istituito una speciale commissione composta da Tiziana Mori, Francesca Poggio e Donatella Briosi a cui va il merito di questo rivoluzionario progetto. Hanno collaborato anche Massimilla Serego Alighieri, produttrice imprestata al teatro, e l'attrice Lorenza Cristanini Mion che a wine2wine, hanno dato una prima dimostrazione "drammaturgica" della comunicazione commerciale. Completa l'offerta formativa delle DDV il progetto FUTURA, una sorta di catalogo on line di opportunità destinate alle giovani sotti i 30 anni che pensano al comparto enologico per i loro futuro lavorativo. «Stage, lezioni, visite didattiche, borse di studio, scambi in cantine, enoteche, agriturismi, ristoranti, società di comunicazione e marketing, redazioni giornalistiche, cioè in tutte le imprese delle Donne del vino» ha spiegato Antonella Cantarutti consigliera nazionale delle Donne del Vino. Il catalogo sarà on line da aprile e, in un primo momento, conterrà le proposte esistenti puntando ad aumentarle coinvolgendo tutte le aziende delle socie in modo da diventare un calendario di opportunità formative in tutti i periodi dell'anno e in tutte le regioni italiane. L'obiettivo è di strutturare le esperienze nel mondo produttivo e nella "formazione scuola lavoro" per arrivare a internazionalizzarle anche coinvolgendo le università. Questo darà alle giovani Donne del vino un più diretto e consapevole ingresso nel mondo del lavoro. 

DONNE DEL VINO È GUALTIERO MARCHESI IL PERSONAGGIO DELL'ANNO

DONNE DEL VINO È GUALTIERO MARCHESI IL PERSONAGGIO DELL'ANNO

IL MAESTRO SARÀ PREMIATO GIOVEDÌ 16 NOVEMBRE A OZZANO DELL'EMILIA (BOLOGNA) FOCUS E DIFFUSIONE DEL SUO PROGETTO SULLE PRATICHE ANTI SOFFOCAMENTO A TAVOLA

DONNE DEL VINO I VITIGNI AUTOCTONI RARI SONO UN'OPPORTUNITÀ DI BUSINESS

DONNE DEL VINO I VITIGNI AUTOCTONI RARI SONO UN'OPPORTUNITÀ DI BUSINESS

LO DICONO LE PRODUTTRICI DAL FESTIVAL COLLISIONI DI BAROLO DOVE SONO IMPEGNATE NELLE DEGUSTAZIONI INTERNAZIONALI CURATE DAL GIORNALISTA IAN D'AGATA

Legislazione del vino

L'azienda paga la consumazione giornaliera ai dipendenti

L'azienda paga la consumazione giornaliera ai dipendenti

Il 95% dei lavoratori delle aziende usano i distributori di bevande calde, con una spesa media giornaliera di 1 euro. E se la pausa caffè fosse un omaggio del datore di lavoro?

Il 95% dei lavoratori delle aziende usano i distributori di bevande calde, spesso anche più volte al giorno con una spesa media giornaliera di 1 euro. E se la pausa caffè fosse un omaggio del datore di lavoro? Da oggi è possibile attraverso le nuove leggi che regolano il welfare aziendale: se ne è parlato sia dal punto di vista normativo, sia da quello operativo, nel convegno organizzato da Gruppo Illiria, azienda italiana di riferimento per la distribuzione automatica con sede a Udine e filiali a Tolmezzo, Trieste, Gorizia, Pordenone, Milano, Torino, Bologna e Roma. Il welfare è l’insieme coordinato di iniziative con cui l’azienda si fa carico dei bisogni dei propri dipendenti e dei loro familiari concedendo benefit, beni o servizi, come buoni benzina, buoni pasto, copertura spese sanitarie, flessibilità post maternità, corsi di lingue, ecc., che in molti casi possono beneficiare dell’enorme vantaggio della totale esenzione dai contributi previdenziali e fiscali a carico di azienda e dipendente. Con la Legge di Stabilità 2017 e con i rinnovi dei contratti collettivi, l’erogazione del welfare (che varia a seconda di settore e tipologie di azienda) diventerà man mano un obbligo per le imprese. In tale contesto, la pausa caffè rappresenta un momento di benessere, di ristoro, di socializzazione all’interno dell’azienda, fa parte delle abitudini quotidiane di chi lavora. Organizzare il piano di welfare aziendale può essere oneroso e complicato, soprattutto per le medie, piccole e micro imprese: grazie a Gruppo Illiria, il datore di lavoro può decidere di erogare il contributo previsto in welfare pagando ai dipendenti il caffe quotidiano. Si tratta di un servizio semplice da gestire sia per l’azienda che sceglie come partner un fornitore con cui già lavora, sia per il lavoratore perché è una spesa che dovrebbe sostenere nella sua quotidianità. Semplice anche il sistema di erogazione del bonus: attraverso la distribuzione ai dipendenti delle chiavette Illiria nominali, registrate e precaricate con il credito deciso dal datore di lavoro, oppure attraverso sistemi di ricarica evoluti da singolo distributore, da totem aziendale centralizzato o anche attraverso la App dedicata su smartphone. Facendo un semplice calcolo: su circa 200 giorni lavorativi anno e un costo medio di 60 centesimi per un servizio di erogazione giornaliero (vending), con una ricarica da 10 euro al mese l’azienda può coprire, per fare l’esempio del nuovo contratto collettivo Metalmeccanici, i 100 euro annui obbligatori da erogare ai dipendenti. Resta inteso che il lavoratore è comunque libero di ricaricare e consumare come e quanto desidera. Nel 2018 è atteso il rinnovo del contratto Commercio che sicuramente dovrà tener conto delle nuove linee sul welfare contenute anche nella Legge di Stabilità 2017. La prossima evoluzione della “distribuzione di welfare”? Il Welfare and Wellness ovvero offrire ai dipendenti un bonus giornaliero più alto per acquistare dalle macchine prodotti sani e naturali, a km zero o biologici come la scatola di clementine che è da poco apparsa nei distributori Illiria di tutto il Friuli Venezia Giulia.

EXPO FOOD AND WINE IV EDIZIONE

EXPO FOOD AND WINE IV EDIZIONE

La IV edizione di Expo Food and Wine, ambasciatore delle eccellenze, è ricca di grandi novità. EFW continua nel suo progetto di supporto per l'internazionalizzazione delle pmi siciliane, questo è l'obiettivo principe che si pone la patron Alessandra Ambra.

ETICHETTATURA DEL VINO LA COMMISSIONE EUROPEA DISPOSTA AL DIALOGO

ETICHETTATURA DEL VINO LA COMMISSIONE EUROPEA DISPOSTA AL DIALOGO

La Commissione Europea si mostra flessibile a valutare eventuali difficoltà nell'applicare la nuova normativa. Per CEVI il rischio è la standardizzazione del prodotto.

Innovazioni tecnologiche

Expo RIVE Salone internazionale dedicato alla viticoltura e all'enologia

Expo RIVE Salone internazionale dedicato alla viticoltura e all'enologia

in programma alla Fiera di Pordenone dal 12 al 14 dicembre 2017 Dalla vite al vino, la fiera presenta le migliori tecnologie, prodotti, tecniche sia per la viticoltura che per il trattamento dell'uva e la vinificazione. Un approccio verticale a partire dalla vite fino ad arrivare al vino

Tra i tanti espositori che hanno già confermato la loro presenza a Pordenone figurano leader di mercato come i Vivai Cooperativi Rauscedo (vivaismo viticolo), John Deere e New Holland (meccanizzazione), Vignetinox (viticoltura), Gortani, Tirelfrigo e Lasi (vinificazione ed enologia). Il meglio del mercato, dalla vite al campo Nei circa 30mila metri quadrati di area espositiva coperta e scoperta che Pordenone Fiere dedicherà a Rive troveranno posto, suddivisi per categoria merceologica, le tecnologie più avanzate, i materiali più innovativi e i servizi più all’avanguardia per tutti gli attori della filiera del vino, dalla vite al campo. Rive 2017 sarà un’occasione per viticoltori, enologi, vinificatori e distributori di conoscere lo stato dell’arte del settore vitivinicolo, confrontandosi con colleghi e produttori. Chi opera nel vivaismo viticolo, a Rive troverà aziende attive nell’ambito della produzione e progettazione di macchinari e materiali per la preparazione e la conservazione delle barbatelle. Ampi spazi saranno dedicati anche ai viticoltori, con strumenti e attrezzature per la coltivazione della vite, un’area dedicata alla meccanizzazione e un focus sui prodotti chimici e biologici per la lotta contro i patogeni. Per la successiva fase della vinificazione saranno in esposizione macchine, attrezzature e prodotti per i processi di trasformazione dell’uva in vino e per l’affinamento. Al centro dell’attenzione della fiera anche l’enologia, con servizi di consulenza e attrezzature per la conservazione e la degustazione e la fase finale di commercializzazione del vino, che comprende tutti i prodotti per l’imbottigliamento, il confezionamento, l’ispezione e la misurazione del prodotto ai fini della vendita e della distribuzione. Gli espositori Ecco un breve profilo di alcuni degli espositori che parteciperanno a Rive 2017. Vivai Cooperativi Rauscedo, la più grande azienda vivaistica produttrice di barbatelle nel mondo, con sede in provincia di Pordenone e una produzione annua di più di 85 milioni di esemplari. Il 42% delle barbatelle prodotte dai Vivai Rauscedo viene esportato in 30 Paesi diversi. Vignetinox, un’azienda di Fiume Veneto che dal 1979 opera nel settore delle attrezzature per vigneti, producendo fili ed accessori in acciaio inossidabile per palificazione. Vignetinox è la prima realtà italiana ad aver brevettato un sistema di coltivazione industriale mirato a ridurre le ore di manutenzione e gestione del vigneto. Gortani srl: con sede ad Amaro, in provincia di Udine, da più di trent’anni produce serbatoi per lo stoccaggio di liquidi alimentari, tra cui serbatoi per lo stoccaggio termocondizionato e non termocondizionato, vinificatori con tecnologia Enomatic e autoclavi per le procedure di spumantizzazione. Due tra i principali attori a livello mondiale nel campo delle macchine agricole saranno a Rive: si tratta delle americane New Holland, fondata nel 1895 in Pennsylvania, ora parte del gruppo italiano CNH di FCA e John Deere, la cui prima registrazione risale al 1837 a Gran Detour. Volendo nominare solo i modelli di punta rivolti alla viticoltura di entrambe le aziende, ricordiamo da una parte le vendemmiatrici EnoControl di New Holland, specializzate nella lettura di mappe pre-elaborate per la vendemmia che smistano l’uva raccolta in base alla qualità; per John Deere citiamo invece la gamma di trattori multifunzione 5G, con motorizzazione stage IIIB a carreggiata stretta, perfetti per la manovrabilità negli interfilari stretti. New Holland presenterà a Rive in anteprima delle novità tecnologiche per la lavorazione del vigneto! Tirelfrigo è un’azienda attiva da 60 anni nel campo della termoregolazione industriale. Dal 1946 offre standard di eccellenza per il settore enologico, progettando impianti su misura per l’appassimento delle uve, la termovinificazione e la stabilizzazione, oltre che refrigeratori di vino e riscaldatori di mosto. LASI è un’azienda italiana leader nella progettazione e realizzazione di impianti completi in acciaio inossidabile per il settore enologico: tra i suoi prodotti di punta vanta autoclavi, fermentatori, serbatoi, presse pigiatrici e macchinari innovativi come Mythos e Leonardo, coperti da brevetti internazionali. Rive, by Pordenone Fiere La Rassegna Internazionale di Viticoltura ed Enologia organizzata da Pordenone Fiere per il prossimo dicembre si propone come un appuntamento unico nel settore. Di fatto, per la prima volta, l’intera filiera del vino, dal campo alla cantina, si confronterà all’interno della stessa rassegna. RIVE si svolgerà nell’area espositiva della fiera di Pordenone, dal 12 al 14 dicembre 2017. Contestualmente all’esposizione si svolgerà Enotrend: una fitta proposta di workshop e convegni di alto livello che affronteranno i temi caldi della vitivinicoltura italiana con il coordinamento del Comitato Scientifico.  

WINE BUSINESS UNA SPECIALIZZAZIONE DAL RESPIRO INTERNAZIONALE CON MIB TRIESTE SCHOOL OF MANAGEMENT

WINE BUSINESS UNA SPECIALIZZAZIONE DAL RESPIRO INTERNAZIONALE CON MIB TRIESTE SCHOOL OF MANAGEMENT

Il 30 novembre Trieste, città geograficamente e culturalmente immersa nell'aurea delle famose regioni vinicole del Collio, Isonzo e Carso ospiterà l'avvio della quinta edizione del programma Wine Business Management, a cura di MIB Trieste School of Management.

CON IL DIGITALE L'AGRICOLTURA GUARDA AL FUTURO

CON IL DIGITALE L'AGRICOLTURA GUARDA AL FUTURO

Lunedì 23 ottobre (ore 10,00), c/o l'azienda pilota dimostrativa "ValleVecchia" di Veneto Agricoltura a Caorle-VE, riflettori puntati sulle innovazioni digitali in campo agricolo. L'iniziativa rientra nel programma di eventi del "DIGITALmeet 2017", il più importante festival italiano sulla digitalizzazione. Il punto con l'Università di Padova, Coldiretti Veneto e l'Informatore Agrario. E' prevista anche la diretta sul profilo Facebook di Veneto Agricoltura.

Sostenibilità ambientale

Alla scoperta del futuro del vino tra varietà resistenti e nuovi modelli di viticoltura

Alla scoperta del futuro del vino tra varietà resistenti e nuovi modelli di viticoltura

Venerdì 1 dicembre 2017, Tenuta Sant'Antonio ospita il convegno a Villa Aldegheri di Colognola ai Colli (VR)

Per affrontare questa tematica e come le nuove tecnologie genetiche e la ricerca stiano facendo fronte a questa necessità, l’azienda veronese Tenuta Sant’Antonio ha deciso di promuovere il convegno dal titolo “Alla scoperta del futuro del vino: tra varietà resistenti e nuovi modelli di viticoltura”, che si è svolto venerdì 1 dicembre 2017 nella cornice di Villa Aldegheri di Colognola ai Colli (VR). Tra i relatori Mario Pezzotti, professore del Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona, che ha tenuto l’intervento dal titolo ”Le nuove tecniche di miglioramento genetico nella vite per conciliare tradizione ed innovazione”, ed Eugenio Sartori, direttore generale di Vivai Cooperativi Rauscedo, con l’intervento “La viticoltura del futuro tra tradizione ed innovazione” moderati da Fabio Piccoli, direttore di Wine Meridian. Come mai la scelta di questo argomento? “Abbiamo molto a cuore i temi della sostenibilità ambientale e della tutela della salute degli operatori, dei consumatori e dei cittadini in generale, come dimostra la strada che stiamo prendendo negli ultimi anni nella produzione dei nostri vini” hanno spiegato i fratelli Castagnedi, promotori del convegno. “Queste tematiche stanno diventando prioritarie soprattutto per colture come la vite, che necessitano di trattamenti per ottenere una produzione di qualità. Per questo abbiamo invitato amici, colleghi e tecnici per discutere dell’importante via della sperimentazione delle varietà resistenti e dei nuovi modelli di viticoltura”. “Il tema della sostenibilità ambientale rappresenterà sempre di più, anche in futuro, un fattore sempre più importante per la viticoltura, anche in risposta alle richieste crescenti da parte dei consumatori sul fronte della salubrità e della tutela ambientale. Per questa ragione la riduzione sempre più forte di presidi chimici in viticoltura, ottenuta anche attraverso l’utilizzo di varietà resistenti alle più gravi fitopatologie, rappresenterà uno dei cardini della vitienologia del futuro. Come pure è da auspicare, e i primi risultati sono incoraggianti, che tali nuove varietà consentiranno di dare una risposta adeguata anche ai preoccupanti cambiamenti climatici che stanno modificando non poco l’assetto produttivo a livello mondiale” - ha sottolineato Fabio Piccoli, moderatore del convegno. “Il laboratorio dell’Università di Verona lavora ormai da 10 anni, in collaborazione con altre Università ed istituzioni scientifiche, alla ricerca sul fronte della genetica della vite. Oggi il genome editing, metodologie genetiche innovative che rompono il dna e lo correggono mutando alcuni geni, ci consente di intervenire sulla vite per la definizione di nuovi prototipi varietali più resistenti” ha detto Mario Pezzotti, docente dell’Università di Verona.  “L’ingegneria genetica permette ormai di creare nuove piante geneticamente modificate, che però hanno lo stesso assetto genetico della vite di partenza, conservando il patrimonio delle varietà autoctone italiane. Ciò permette di combinare le eccellenze varietali autoctone italiane con la più fine tecnologia genetica per l’ottenimento della sostenibilità nella filiera vite-vino. Abbiamo responsabilità di conservare e migliorare il patrimonio varietale italiano, le tecnologie oggi esistono, la ricerca è pronta. Abbiamo bisogno dell’innovazione per preservare la tradizione. Ma la ricerca ha costi importanti che vanno sostenuti sia dalle istituzioni pubbliche che dal mondo delle imprese. Si tratta di un fattore fondamentale per poter garantire il futuro della vitivinicoltura di qualità nel nostro Paese” - ha spiegato Pezzotti. “I Vivai Cooperativi Rauscedo, all’atto della costituzione dell’Istituto di Genomica Applicata di Udine nel 2006, hanno preso parte come socio finanziatore ai fini della valutazione dei vari vitigni resistenti e alla creazione di nuovi ad uva da vino e da tavola” ha raccontato Eugenio Sartori, direttore generale di Vivai Cooperativi Rauscedo. “Non possiamo non tenere conto di alcuni dati rilevanti: la diminuzione del 19,6% della superficie a vite in Italia negli ultimi 15 anni, specialmente nelle regioni del centro-sud; il bio da solo non basta a frenare la perdita di superficie; il consumo del vino è in calo costante (-17% in 15 anni) e per questo l’Italia è chiamata ad esportare. Inoltre stanno cambiando le esigenze dei consumatori mondiali che chiedono prodotti a soddisfazione immediata e si fa fronte sempre di più una improcrastinabile esigenza della sostenibilità ambientale ed economica per il vigneto Italia. In virtù di tutte queste considerazioni un contributo può arrivare dalla genetica con varietà resistenti alle malattie. Perché le varietà resistenti? Portano miglioramento della sostenibilità, riduzione dei costi di produzione, salubrità del prodotto finale, e maggiore resistenza al cambiamento climatico” ha concluso Sartori. Momento clou del convegno è stato la degustazione di alcune microvinificazioni derivanti da vitigni resistenti dai Vivai Cooperativi Rauscedo: SORELI; SAUVIGNON RYTOS; CABERNET VOLOS; CABERNET EIDOS; MERLOT KHORUS. “Cinque esempi molto interessanti – ha concluso Tiziano Castagnedi – che dimostrano come la ricerca sulle varietà resistenti ci stia già dando risultati importanti sui quali impostare anche nuovi modelli vitienologici per garantire un futuro ancora competitivo alle nostre aziende”.   Per la stampa: press@absitdaily.it - 3489225278 TENUTA S.ANTONIO Via Ceriani 23, 37030 Colognola ai Colli (VR) 0039 045 7650383 -info@tenutasantantonio.it

216 MILA MQ DI VIGNETI IN CONCORSO PER LA VIGNA ECCELLENTE

216 MILA MQ DI VIGNETI IN CONCORSO PER LA VIGNA ECCELLENTE

Cosa accade quando invece di concentrarsi sul lavoro di cantina si osserva quanto avviene tra i filari nel corso di tutta la coltivazione di un vigneto? Si scopre un mondo fatto di fatica e di passione, di confronto quotidiano con la natura e di esperienza maturata anno dopo anno, vendemmia dopo vendemmia. Un mondo che merita di essere raccontato e premiato.

Il leggero calo quantitativo non influisce sulla vendemmia San Gaime

Il leggero calo quantitativo non influisce sulla vendemmia San Gaime

In una Sicilia avvolta da un clima estivo caldo e siccitoso

Vino e cultura

Cantina Le Manzane Natale 2017 il Prosecco Docg che aiuta i disabili

Cantina Le Manzane Natale 2017 il Prosecco Docg che aiuta i disabili

La cantina di S. Pietro di Feletto (TV) presenta per le festività il nuovo Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry limited edition. Parte dei proventi a favore della onlus di Giusy Versace

Il vino è frutto di una vendemmia solidale tra i filari di Glera organizzata il 3 settembre dalla cantina di San Pietro di Feletto (TV). Parte dei proventi saranno devoluti alla onlus Disabili No Limits presieduta dall’atleta paralimpica e conduttrice televisiva italiana Giusy Versace. Le bottiglie vengono commercializzate per il Natale 2017 nel formato da 0,75 litri e sono acquistabili in enoteca al prezzo di 14 euro, in cantina nel nuovo Wine Shop “PaperCigno” e su ordinazione telefonando allo 0438 486606 o scrivendo a info@lemanzane.it. E’ prevista la spedizione per un minimo di 6 bottiglie. Consigliata la prenotazione. Ma tante sono le proposte per le feste da regalare e farsi regalare, da degustare assieme attorno al calore di un caminetto: dalle confezioni regalo ai formati speciali. Nel punto vendita della tenuta di San Pietro di Feletto (TV) sono disponibili, oltre alle referenze della cantina Le Manzane, anche “I vini degli Amici di Ernesto”, una selezione di etichette provenienti dalle principali regioni vitivinicole italiane e altri prodotti tipici italiani come olio e confetture. INDIRIZZO E ORARI DI APERTURA - Il Wine Shop “Papercigno” si trova a San Pietro di Feletto (Treviso) in via Maset, 47/b lungo la strada provinciale 635 tra Conegliano e Tarzo. Durante le festività, fino al 6 gennaio, il punto vendita della cantina sarà aperto dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00. La domenica dalle 9.00 alle 12.00. Degustazioni guidate per gruppi su prenotazione. La cantina Le Manzane è un’azienda, a conduzione familiare, fortemente radicata nel territorio trevigiano come produttrice da più di 30 anni, distribuisce ogni anno circa 1 milione di bottiglie sia in Italia che all’estero raggiungendo 32 Paesi, tra i quali il Giappone e il Brasile. L’export rappresenta attualmente il 65% del fatturato aziendale. CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO SUPERIORE DOCG - EXTRA DRY Gradazione alcolica: 11,50% Varietà delle uve: Glera atto a dare Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg 100% Zona di produzione: colline moreniche delle Prealpi Trevigiane tra Conegliano e Valdobbiadene Vendemmia: raccolta manuale da fine agosto ad inizio settembre Caratteristiche organolettiche ed abbinamenti consigliati: colore paglierino brillante ravvivato dal perlage, profumo fruttato con sfumature floreali. Da aperitivo per eccellenza, si abbina anche con i primi piatti leggeri, minestre e frutti di mare, formaggi freschi e carni bianche. Servire a 7-9 °C.   Lina Pison - Ufficio Stampa e Pr Ph + 39 346 66 58 851 ufficiostampa@lemanzane.it

ANDY WARHOL SUPERSTAR! & PROSECCO & SUPERIORE AI CARRARESI

ANDY WARHOL SUPERSTAR! & PROSECCO & SUPERIORE AI CARRARESI

A Treviso, in Casa dei Carraresi, due mostre parallele dedicate all'arte della Pop Art e alla storia della cultura trevigiana Apertura 11 novembre 2017 - 1 maggio 2018

IL MONDO DEL PROSECCO DIVENTA MOSTRA D'ARTE POLISENSORIALE

IL MONDO DEL PROSECCO DIVENTA MOSTRA D'ARTE POLISENSORIALE

Prosecco & Superiore ai Carraresi rende alla portata di tutti la storia, la cultura e il valore sociale dello spumante simbolo della Marca Trevigiana, divenuto il più amato d'Italia. Apertura 11 novembre 2017 - 1 maggio 2018