Segui Vinievino su:

Cantine

Società Agricola La Callaltella S.s.

Società Agricola La Callaltella S.s.

via Callaltella, 13 31048
San Biagio di Callalta (Treviso)

AziendaLa nostra azienda nasce nel 1951, come azienda agricola Fratelli Bonetto, e sorge nel cuore della campagna trevigiana.Il nome La...

Enoteche

Vinifera

Vinifera

Via Savonarola 159 35137
Padova (Padova)

Vinifera è una bottiglieria sita nel centro storico di Padova, in via Savonarola 159. Tratta la vendita di vini di pregio o ricercati e si...

Agronomi

Giuseppe Zatti

Giuseppe Zatti

Via Geloni 26/A 27045
Casteggio (Pavia)

Classe 1961, Maturità Scientifica, laurea in Scienze Agrarienel 1986 con specializzazione in viticoltura ed enologia,esame di Stato nel...

Enologi

Massimo Urriani

Massimo Urriani

Via G. Vannicola, 16 63036
Spinetoli (Ascoli Piceno)

Nato nel 1970 si è diplomato Perito Agrario con specializzazione in viticoltura ed enologia all'Istituto Celso Ulpiani di Ascoli Piceno...

Sommelier

Patrizia Cambi

Patrizia Cambi

Celle Ligure 17015
Celle Ligure (Savona)

Sommelier Diploma FisarSommelier professionista diplomata FISAR.. Esperienza di servizio in eventi e degustazioni anche in abitazioni private....

Consorzi

Consorzio Cembrani Doc

Consorzio Cembrani Doc

Viale IV Novembre, 52 38034
Cembra (Trento)

“Il Consorzio Cembrani D.O.C. pone le proprie basi sul principio dell'unire le forze per uno sviluppo territoriale, culturale e commerciale della...

scegli il tuo vino

CELSTAB®, l'efficacia

CELSTAB®, l'efficacia

Prodotti enologici - Vendo

Laffort, forte della sua esperienza e della sua più che decennale attività di ricerca sulle metodiche colloidali applicate alla stabilizzazione tartarica dei vini,  ha selezionato e messo a punto una CMC purificata...

Prezzo Trattativa riservata/da concordare

Il fenomeno Vegecoll®

Il fenomeno Vegecoll®

Prodotti enologici - Vendo

Nuove frontiere nel collaggio dei mosti e dei vini. Il nuovo chiarificante di origine vegetale

La corretta chiarifica dei mosti e lo scrupoloso collaggio dei vini restano passaggi essenziali nella produzione di vini...

Prezzo Trattativa riservata/da concordare

Mannostab® l'originale

Mannostab® l'originale

Prodotti enologici - Vendo

Mannoproteina specifica da pareti di lievito, per la stabilizzazione dei sali di bitartrato di potassio nel vino.

Partendo dall'osservazione empirica che i vini bianchi, conservati sulle fecce totali per diversi mesi,...

Prezzo Trattativa riservata/da concordare

Grappa Italiana Grappa Italiana

La Grappa è un famoso distillato tipico italiano. Molte sono le tipologie di Grappe grazie alle vinacce utilizzate in distillazione, all'alambicco impiegato e per scelta del Distillatore. Vinievino ha fatto una attenta...

 Grappa Pinot Nero

Grappa Pinot Nero

Vinacce fermentate di uve Pinot Nero da vigneti selezionati della Valle di Cembra in Trentino e...

Henry Morgan's Dry Gin

Henry Morgan's Dry Gin

Prodotto esclusivamente dalla miscelazione di puro distillato da grano, (ottenuto con sistema di...

Vino da Dessert italiano Vino da Dessert italiano

La produzione di vini da dessert avviene in tutta Italia, con tipologie, tecniche di produzione e vitigni diversi che rendono unico ogni prodotto. Questa sezione del sito offre un elenco dei vini dolci più rinomati d'Italia,...

Vino Passito "Raggio di sole"

Vino Passito "Raggio di sole"

Colore: giallo dorato Profumo: intenso, fruttato di uva sultanina Sapore: morbido di corpo,...

Cavatappi Cavatappi

Cavatappi Doppia Leva Classic Gold

Cavatappi Doppia Leva Classic Gold

Il cavatappi Pulltap's a doppia leva ha rivoluzionato il modo di stappare il vino. Permette di...

Cavatappi Doppia Leva con Swaroski

Cavatappi Doppia Leva con Swaroski

Il cavatappi Pulltap's a doppia leva ha rivoluzionato il modo di stappare il vino. Permette di...

Vino Rosso italiano Vino Rosso italiano

Il mondo dei vini rossi italiani è estremamente ricco e variegato. Vini e vino vi offre una pronta guida al vino rosso, facilmente consultabile per regione e tipologia.

Merlot Marche

Merlot Marche

Indicazione Geografica Tipica È il Merlot di Clementina, non del mondo. Nasce, Cresce, Vive in...

Cerì

Cerì

Indicazione Geografica Tipica Cento litri è la capacità delle piccole botti di rovere bruciato...

Vino Bianco italiano Vino Bianco italiano

La produzione di vini bianchi in Italia è davvero florida: dal Veneto alla Sardegna, dal nord al sud, le coordinate per orientarsi nel mondo del vino bianco italiano sono offerte da Vini e vino: produzioni, tipologie, regioni.

Offida Pecorino

Offida Pecorino

Denominazione di Origine Controllata e Garantita Unico, antico, nobile, raro, di stile. Fatto...

Offida Passerina

Offida Passerina

Denominazione di Origine Controllata e Garantita Fragrante e paglierina, felice di essere...

Vino Naturale italiano Vino Naturale italiano

Una filosofia produttiva si sta consolidando tra i produttori: produrre in modo naturale lavorando nel rispetto della terra, del territorio e dei cicli della natura. Fuori dalla logica delle certificazioni i produttori di...

Vino I Masieri

Vino I Masieri

Vino base dellazienda, Garganega (70%) e Trebbiano (30%), vinificato in acciaio e imbottigliato...

Vino Veneto IGT Bianco dei Muni

Vino Veneto IGT Bianco dei Muni

Colore giallo paglierino con evidenti note dorate esaltate da una sottile velatura legata alla...

Vino Rosato italiano Vino Rosato italiano

Il vino rosato acquista sempre maggiore interesse per la grande quantità e qualità della produzione italiana. In quest'area del sito c'è un'attenta selezione di rosati italiani, facilmente consultabili per regione e tipologie.

Vino Bardolino Chiaretto D.O.C.

Vino Bardolino Chiaretto D.O.C.

Zona viticola: Vigneti siti nel Comune di Sommacampagna (Verona) sulle ultime propaggini delle...

Vino Bardolino Chiaretto D.O.C.

Vino Bardolino Chiaretto D.O.C.

Colore: rosa vivace Profumo: fragrante, floreale, ricorda la frutta esotica Sapore: morbido,...

Vino Spumante italiano Vino Spumante italiano

La tradizione spumantistica italiana non ha eguali al mondo per qualità e varietà di vini e lavorazioni. Vini e vino vi permette di conoscere al meglio la produzione di spumanti in Italia, guidandovi tra etichette, zone di...

Passerina Brut

Passerina Brut

Metodo Charmat È vanto ed orgoglio della nostra realtà perché pochissimi osano tanto,...

San Pietro Brut Millesimato Valdobbiadene DOCG

San Pietro Brut Millesimato Valdobbiadene DOCG

Questo spumante alla vista si presenta brillante e con delle tonalit verdognole, con perlage...

Corsi di formazione Meraki Corsi di formazione Meraki

Corsi per le persone che dialogano direttamente o al telefono con clienti fornitori per fiere ed eventi sian in italiano che in inglese

Corsi di formzione Meraki

Corsi di formzione Meraki

AUMENTA LA TUA CAPACITA’COMUNICATIVA E FISICASISTEMAMERAKI Il sistema Meraki è un insieme di...

Prodotti della filiera Prodotti della filiera

Corsi di formzione Meraki

Corsi di formzione Meraki

AUMENTA LA TUA CAPACITA’COMUNICATIVA E FISICASISTEMAMERAKI Il sistema Meraki è un insieme di...

scatole cartone per bottiglie vino

scatole cartone per bottiglie vino

Stampa diretta su cartone Personalizzazione di ogni tipo di scatola Qualsiasi tiratura Stampa...

Riscaldatori Riscaldatori

Riscaldatori per il vino a immersione completa

Riscaldatori per il vino a immersione completa

I riscaldatori per vino a immersione completa dell’Elmiti sono composti da un tubo D. 10 mm in...

Olio Italiano Olio Italiano

L'Italia dell'Olio ha mille facce: da nord a sud, da est a ovest, variano le colture, i metodi, le tradizioni, gli usi alimentari le condizioni pedologiche e climatiche in modo notevole. L'Olio Italiano impiega tecnologie...

scatole cartone per bottiglie vino

scatole cartone per bottiglie vino

Stampa diretta su cartone Personalizzazione di ogni tipo di scatola Qualsiasi tiratura Stampa...

App video assistenza clienti App video assistenza clienti

Video assistenza clienti collegato alla gestione interventi del Contagile crm

App video assistenza clienti

App video assistenza clienti

APP VIDEO ASSISTENZA AL CLIENTE Oggi l’assistenza tecnica offerta mediante app, piattaforme e...

Store Vino per Te Store Vino per Te

Vini e vino ha scelto per te i migliori vini di cantine meno conosciute ma con una qualità eccellente. Dai territori italiani una selezione accurata come nelle migliori enoteche, il punto di acquisto certificato da chi di...

geowine

Guide

I vini di Veronelli 2012

I vini di Veronelli 2012

Giunta alla ventiquattresima edizione, è tra le prime guide del vino comparse in Italia.
La guida è divisa in regioni per ogni regione...

Annunci di Lavoro

Addetti Telemarketing

Marketing - Offro Lavoro

Azienda di comprovata esperienza e professionalità Cerca con urgenza 6 telemarketer da inserire nel proprio organico. Si offrono retribuzione fissa, incentivi elevati legati ai risultati. Sede di Lavoro: Conegliano Si...

Aggreko ricerca partners commerciali

Vendite Italia - Offro Lavoro

Aggreko, leader mondiale nel noleggio di gruppi frigoriferi ed energia elettrica ha sviluppato sistemi ad hoc per il controllo della fermentazione in cantina. Aggreko ricerca partners commerciali inseriti nel mercato del...

Müller Thurgau

I migliori muller thurgau al concorso enologico

I migliori muller thurgau al concorso enologico

Sempre maggiore il livello qualitativo

Il Concorso enologico internazionale vini Müller Thurgau ha decretato i migliori vini per il 2015. Il medagliere è composto da 14 medaglie d’oro e 3 medaglie d’argento. Sempre più alto il livello qualitativo dei muller thurgau al concorso.  

Vino e cibo

Racconti di vita contadina merenda tipica e calici di vino Orcia per Toscana arcobaleno d'estate

Racconti di vita contadina merenda tipica e calici di vino Orcia per Toscana arcobaleno d'estate

Domenica 18 giugno dalle ore 17:00 i produttori del vino Orcia Doc propongono visite nelle cantine accompagnate da racconti e merenda contadina in abbinamento ai vini Orcia per riscoprire l'autentica campagna valdorciana

Nella giornata dedicata allo storytelling, i produttori del vino Orcia vi affascineranno con “Il racconto della vita contadina”: un proverbio, una canzone o un modo di dire della campagna valdorciana saranno al centro del brindisi “Orcia Arcobaleno”. E’ questo il brindisi collettivo che inaugura l’inizio della stagione estiva nei punti panoramici di tre cantine Orcia Doc con vista sugli inconfondibili ed emozionanti paesaggi del “vino più bello del mondo”. <<Il vino Orcia è ancora un prodotto familiare che punta alla qualità, fatto con cura artigianale da chi vive in mezzo alle vigne, nel rispetto della natura e con ottime competenze di enologia e viticultura>> spiega la Presidente del Consorzio Donatella Cinelli Colombini. <<Per Toscana arcobaleno d’estate 2017 abbiamo pensato di valorizzare la nostra campagna abbinando ad un calice di vino Orcia il racconto di vecchie storie contadine e una merenda tipica del territorio in cui si trova la cantina>> conclude Donatella Cinelli Colombini. Alle ore 17:00 nelle cantine Capitoni Marco (Pienza), Fattoria del Colle di Donatella Cinelli Colombini (Trequanda) e SassodiSole a Torrenieri (Montalcino) avrà inizio la visita guidata dal produttore, portavoce d’eccellenza della nostra giovane denominazione. Alle ore 18:00 il brindisi “Orcia Arcobaleno” unirà contemporaneamente le tre cantine che brinderanno all’estate e i produttori si cimenteranno nel racconto di storie di vita contadina.  Ad accompagnare il vino Orcia ogni cantina proporrà una merenda contadina tipica del proprio territorio di appartenenza: da una selezione di Pecorini di Pienza nella cantina di Capitoni Marco a salumi di Cinta Senese e crostini toscani alla Fattoria del Colle fino a tradizionali assaggi di pecorini e salumi toscani nella cantina SassodiSole. Toscana arcobaleno d’estate è un evento organizzato dalla Regione Toscana, con il supporto di Toscana Promozione, di Fondazione Sistema Toscana e ANCI. Inoltre è sostenuta dal quotidiano La Nazione in qualità di media partner. Ma nelle cantine dell’Orcia l’evento sarà anche social. I partecipanti al brindisi “Orcia Arcobaleno” del 18 giugno potranno condividere i propri scatti sui canali social Facebook, Twitter e Instagram con il nostro tag dedicato #orciaarcobaleno, insieme a quello ufficiale dell’iniziativa #arcobalenodestate. Un modo per raccontare attraverso le immagini l’inizio dell’estate, il territorio e le cantine del vino Orcia. CANTINE E PROGRAMMI Per ulteriori informazioni e prenotazioni contattare direttamente le cantine. In tutte le cantine: h. 17:00 visita della cantina h. 18:00 brindisi “Orcia arcobaleno” Capitoni Marco - Pienza  tel. 338.8981597 info@capitoni.eu Gli ospiti saranno accolti e accompagnati in visita nei vigneti e successivamente in cantina. Verrà spiegato il modo con il quale si producono i vini. Brindisi con degustazione delle tre interpretazioni di Sangiovese ORCIA Doc dell’azienda in abbinamento al Pecorino di Pienza. Donatella Cinelli Colombini - Fattoria del Colle, Trequanda tel. 0577 662108 info@cinellicolombini.it Possibilità di pernottamento nell’agriturismo della cantina: Fattoria del Colle. Ore 17:00 visita guidata della villa con la sala degli stemmi, la cucina cinquecentesca e la camera del Granduca di Toscana. Il percorso continua in cantina con la bottaia della Doc Orcia, la vinsantaia e l’infernotto del Brunello. Al termine la merenda contadina davanti al panorama con Donatella Cinelli Colombini che racconterà le vecchie storie della campagna offrendo Leone Rosso e Cenerentola Doc Orcia. SassodiSole -Torrenieri (Montalcino)  Tel. 0577 834303 info@sassodisole.it Passeggiata nei vigneti di Sangiovese che circondano l’azienda e visita della cantina. Brindisi con Orcia Rosso 2015 e merenda contadina con selezione di salumi e pecorini.  IL VINO ORCIA DOC E IL SUO CONSORZIO  La denominazione Orcia è nata il 14 febbraio 2000 e comprende le varietà Orcia ottenute da uve rosse con almeno il 60% di Sangiovese e Orcia “Sangiovese” con almeno il 90% di questo vitigno, entrambe anche nella tipologia “Riserva”. La denominazione Orcia comprende anche le tipologie Bianco, Rosato e Vin Santo. I vini manifestano l’impegno e la passione dei produttori che nella stragrande maggioranza fanno tutto direttamente: dalla vigna alla vendita delle bottiglie. In un’epoca di globalizzazione, il vino Orcia è ancora un prodotto familiare, fatto da chi vive in mezzo alle vigne, nel rispetto della natura e con ottime competenze di enologia e viticultura. Il vino Orcia è prodotto in uno dei comprensori agricoli più belli del mondo e in parte iscritto nel patrimonio dell’Umanità Unesco. 12 comuni: Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Pienza, Radicofani, San Quirico d’Orcia, Trequanda e parte di Abbadia San Salvatore, Chianciano Terme, Montalcino, San Casciano dei Bagni, Sarteano e Torrita di Siena. PER MAGGIORI INFORMAZIONI Consorzio vino Orcia info@consorziovinoorcia.it Tel 0577 887471

IL FRANCIACORTA ERETICO DI QUADRA APPRODA A FELTRE

IL FRANCIACORTA ERETICO DI QUADRA APPRODA A FELTRE

Esclusivo evento dedicato agli appassionati del vino al Ristorante Panevin: le creazioni dello chef Gianluca Campigotto incontrano Eretiq, il Franciacorta di Quadra che mette al bando lo Chardonnay, scegliendo invece un blend di Pinot Nero e Pinot Bianco

Anticipazioni per  Vino in Villa 2017

Anticipazioni per Vino in Villa 2017

In 34 licali del territorio della DOCG Prosecco Superiore

Turismo del Vino

STRADA DEL VINO E DEI SAPORI DEL TRENTINO CON PICCOLI ESPLORATORI A PIC-NIC IL SABATO È IN FAMIGLIA

STRADA DEL VINO E DEI SAPORI DEL TRENTINO CON PICCOLI ESPLORATORI A PIC-NIC IL SABATO È IN FAMIGLIA

Imparare a conoscere e ad apprezzare i prodotti tipici del territorio sin da piccoli, in un contesto ludico-informativo in Trentino è realtà, grazie alla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino che anche quest'anno ha voluto dedicare un progetto alle famiglie, con un occhio di riguardo proprio per i bambini.

Tre pomeriggi, il secondo sabato dei mesi estivi, che prevedono una visita esperienziale ad un museo o ecomuseo, una speciale merenda 100% trentina e, infine, un laboratorio didattico a misura di bambino. Si parte sabato 8 luglio a San Michele all'Adige, presso il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, uno dei più significativi musei italiani dedicati alle tradizioni popolari, alla scoperta del sistema agro-silvo-pastorale della montagna trentina; si prosegue sabato 12 agosto, presso l'Ecomuseo della Valle del Chiese - Sentiero di Rio Caino, museo all'aperto dedicato ai lavori artigianali fra storia ed eresie e si conclude sabato 9 settembre presso l'Ecomuseo dell'Argentario a Martignano di Trento, caratterizzato da una fitta rete di sentieri e di luoghi da esplorare. Al termine di ogni visita, si potrà partecipare ad un goloso pic-nic tutto trentino: ogni famiglia riceverà un plaid e una cassettina di legno - che una volta svuotata potrà trasformarsi in un  piccolo tavolino - contenente, per ogni componente, un panino con salumi e formaggi del territorio, una mela, uno yogurt, una proposta dolce e, solo per i bimbi, una sorpresa a cura di Naturgiocando. Conclusa la merenda, sarà il momento del laboratorio. A San Michele all'Adige è in programma "Sulla terra con i sensi" dove verranno stimolati i sensi per scoprire odori, forme e colori delle colture tradizionali trentine e, infine, si realizzerà un mosaico con l'utilizzo di diverse varietà di cereali e legumi; in Valle del Chiese, un'escursione nel parco del Rio Caino alla ricerca dei tesori della natura, seguita da un laboratorio manuale; e, infine, presso l'Ecomuseo dell'Argentario, un laboratorio dedicato alla lavorazione del cuoio per creare la propria saccoccia di pelle preistorica. Gli eventi si terranno dalle 15.00 alle 18.00 ed hanno un costo di 12 euro per gli adulti e di 8 per i bambini fino ai 10 anni. I posti sono limitati. Info e prenotazioni chiamando il numero 0461 921863 o scrivendo a info@stradavinotrentino.com. In allegato, un'immagine dell'edizione 2016 e due immagini di location dell'edizione 2017. Altre foto dell'edizione 2016 sono disponibili sulla pagina Flickr della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino. Per ricevere ulteriori informazioni, contattare: Rassegna Müller Thurgau: Vino di Montagna Ufficio stampa Strada del Vino e dei Sapori del Trentino Stefania Casagranda | 393 9994515 press@stradavinotrentino.com

ALTO ADIGE WINE SUMMIT L'EVENTO CHE CELEBRA I VINI ALTOATESINI

ALTO ADIGE WINE SUMMIT L'EVENTO CHE CELEBRA I VINI ALTOATESINI

Prima edizione in occasione del decennale del Consorzio: riflettori puntati sull'offerta enologica del territorio, con un grande banco di assaggio dedicato a vini non ancora presenti sul mercato e numerose degustazioni collaterali

AL VIA LA SECONDA TAPPA DELLA RUSSIAN STANDARD FLAIR COMPETITION 2017

AL VIA LA SECONDA TAPPA DELLA RUSSIAN STANDARD FLAIR COMPETITION 2017

Il 20 giugno a partire dalle 17:30 presso il Blume Lounge Bar di Roma prenderà il via il secondo appuntamento del contest dedicato alla passione e al talento dei giovani flair bartender italiani

Vitigni autoctoni

Il Durello Marcato va in archivio al suo posto arriva il Tessari

Il Durello Marcato va in archivio al suo posto arriva il Tessari

Cambio della guardia ma solo per il marcketing. la qualità rimane. Anzi si eleva.

per chi  ancora non lo consce il Durello è vino da uva rustica che sa farsi però gentile e foss'anche un po' ruffiana  ma senza mai perdere la sua rotta decisa e robusta, come la buccia dei suoi acini. Che seppure le conferiscano distintivi aspri al punto da sembrare plebei, son invece autori di una nobiltà antica che viene dall'aver saputo rimanere in disparte per millenni e limitarsi a far da uva da taglio con l'aristocratica eleganza di chi sa essere indispensabile per il successo altrui ma non ne ostenta il merito. Una presenza, quella della duriciana degli statuti del 1264 e che si coltiva a cavallo fra il veronese e il vicentino, della quale il vignaiolo, enologo e imprenditore Gianni Tessari,non poteva non subirne il fascino. Anzi, meglio, scoprirne all'interno di ogni singolo grano alcuni tratti di se stesso. Un uomo 4.0, lo definirebbe oggi qualche giovincello di wine-wrtier bloggherista, con tutto i rispetto che meritano costoro, che sa ancora stupirsi con il disincanto di un vignaiolo del secolo passato Un uomo dal sapere lungo come la persistenza delle effervescenze dei lieviti, quando chi come lui le tratta e le trasforma nell'essenzialità di infinitesimali granuli perlati; educato e modesto, ma non per questo da confondersi fra i timidi popolani; attento e sagace al punto da lodare un altro Durello metodo classico portato in tavola, su richiesta provocatoria di un intervistatore, da un cameriere di un Hosteria di Montechìa che dal Durello prende il nome. Meno di trenta in tutto, i produttori di Durello allo stato, e Gianni Tessari, che a partire dalla metà degli anni ottanta ha firmato alcuni tra i più grandi Soave, producendo anche vini della Valpolicella, ora è tra questi. Con un marchio che, se all'inizio della sua ulteriore nuova storia punto zero con la durella si chiamava Marcato, oggi, si identifica semplicemente con il suo nome e cognome scritto in corsivo su fondo bianco  e con il tratto di una chiesetta stilizzata.  Marchio per il nuovo durello di Gianni Tessariche sarà ufficialmente celebrato mercoledì 21 giugno con l'addio al vecchio marchio Marcato che ben si è prestato per lanciare nell'olimpo del Durelo il vignaiolo ed enologo Gianni tessari che tanti premi e riconoscimenti come i tre bcchieri del Ganbero Rosso ha saputo riscuotere con i suoi Soave. E c'è da scommeterci che  anche con il Durello saprà farci altrattento.

Il Lessini Durello vola al

Il Lessini Durello vola al "The great sparkling exploration"

Sui banchi di Decanter alla Church House London

Olio Italiano

Laudemio tra salute e benessere

Laudemio tra salute e benessere

Ambasciatore sulle tavole degli intenditori di tutto il mondo

Il marchio Laudemio è ambasciatore sulle tavole degli intenditori di tutto il mondo della grande arte olearia di Toscana e dei suoi capolavori a partire dagli anni Ottanta. Un Patto, oggi come allora, improntato a regole ferree e a rigido controllo di qualità. Storia, tradizione, genuinità, rispetto del territorio e dell’ambiente sono i principi che orientano l’intero processo produttivo di Laudemio, dall’armoniosa conduzione degli oliveti alla raccolta selettiva del frutto nel suo perfetto stadio di maturazione, dalla frangitura alla gramolatura all’estrazione rigorosamente a freddo, fino all’imbottigliamento e all’accurata conservazione del prodotto.Lo straordinario profilo visivo, organolettico e aromatico di Laudemio è così non solo fonte di delizia per gli occhi e il palato, ma anche testimone della sua eccellente ricchezza nutritiva. Ogni goccia di Laudemio è l’espressione unica e inimitabile del frutto, del luogo e della mano del produttore che l’ha creato. Compagno ideale dell’alta gastronomia, potente, prezioso, prelibato, l’olio di extravergine d’oliva Laudemio è naturalmente ricco di intensi polifenoli e di fragranti sostanze aromatiche. Laudemio è l’autentica quintessenza dei profumi e dei sapori dell’arte olearia toscana.

DA SEMINARIO VERONELLI E AIRO IL NUOVO CORSO DEDICATO ALL'OLIO D'OLIVA ITALIANO

DA SEMINARIO VERONELLI E AIRO IL NUOVO CORSO DEDICATO ALL'OLIO D'OLIVA ITALIANO

Rivolto a professionisti ed appassionati, partirà a settembre il percorso formativo nato dalla collaborazione tra Seminario Permanente Luigi Veronelli e AIRO - Associazione Internazionale Ristoranti dell'Olio, accreditato presso la Regione Lombardia e valido per il conseguimento dell'attestato d'idoneità fisiologica all'assaggio riconosciuto dal MIPAAF e la possibilità di iscriversi nell'Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini.

WARDAGARDA DUE GIORNI DI FESTA CON L'OLIO GARDA DOP

WARDAGARDA DUE GIORNI DI FESTA CON L'OLIO GARDA DOP

Il 17 e 18 giugno a Cavaion Veronese la seconda edizione del festival dell'olio Garda DOP nel suo entroterra. Il programma: passeggiate tra gli olivi, aperitivi con l'olio e Gioco dell'Olio per i più piccoli

Amarone

Sartoria toscana per l'abito nuovo dell'Amarone

Sartoria toscana per l'abito nuovo dell'Amarone

Sono toscani i vincitori del concorso internazionale di idee Wine Mythology Labe

Niccolò Galimberti e Juri Bonomi di Slum Design Studio di Firenze sono i vincitori del concorso internazionale di idee Wine Mythology Label, progetto Domìni Veneti dedicato al mitico eroe greco Ulisse, finalizzato alla realizzazione di un’etichetta Limited Edition di Amarone Vigneti di Jago 2012, e lanciato lo scorso autunno da CODE (COmpetitions for DEsigners), network internazionale di artisti, designer e progettisti, in collaborazione con Cantina Valpolicella Negrar e con la partnership tecnica di UPM Raflatac e Grafical. I designer fiorentini saranno premiati ufficialmente giovedì 22 giugno 2017 a Negrar (VR) nella sala convegni della cantina (via Ca' Salgari 2), in occasione della serata che avrà inizio alle ore 18 e che vedrà protagonisti alcuni esperti che dibatteranno sulle tematiche trattate del concorso: vino, design e sostenibilità (ingresso libero a numero chiuso, prenotazione obbligatoria entro martedì 20 giugno ore 18.00 eventi@dominiveneti.it).

Corte Sant'Alda a TuttofFood

Corte Sant'Alda a TuttofFood

La settimana del food&beverage di qualità

La Vetrina dell'Amarone cerca Amarone d'annata

La Vetrina dell'Amarone cerca Amarone d'annata

Un'asta benefica con bottiglie di Amarone di annata per l'evento dedicato ai produttori del grande rosso veronese della Valpolicella classica ed due testimonial d'eccezione

Legislazione del vino

Arriva la DOCG per i vini del Collio

Arriva la DOCG per i vini del Collio

In occasione dell'anteprima dei vini del Collio, il Consorzio di Tutela presenta a livello internazionale la Docg

Il Consorzio presieduto da Robert Princic ha infatti ufficialmente avviato con il Ministero per le politiche agricole, la procedura per il riconoscimento della Docg all’intero territorio costituito da 1.450 ettari coltivati a vite. La decisione è maturata con i produttori, con le istituzioni locali e regionali ed è stata illustrata a giornalisti italiani e stranieri in occasione del nuovo evento speciale “Enjoy Collio Experience”. Cinque giornate dedicate alle persone, al vino e al territorio, caratterizzate da un ricco programma iniziato il 14 giugno e conclusosi domenica 18. Forti di un territorio meraviglioso, dove alla bellezza della natura si uniscono le opere che gli uomini hanno creato nei secoli, dalle chiesette ai castelli, dai “vignali” ai frutteti ed oliveti, dai prodotti della cucina locale alla varietà delle lingue che si sentono parlare dagli abitanti di queste colline. Un unicum che ha spinto a candidarsi a diventare Patrimonio Unesco un territorio delimitato da due corsi d’acqua dolce - l’Isonzo e lo Judrio - e che emerge per i suoi vini. Da queste premesse guardano alla DOCG, la denominazione di origine controllata e garantita, che con uno specifico disciplinare di produzione in fase di definizione e di approvazione, formalizzerà ciò che nei fatti ha già da anni le caratteristiche di una Docg, esaltandone la qualità percepita e conferendole maggior valore. «Il riconoscimento a cui puntiamo ci rende ovviamente molto orgogliosi – afferma Robert Princic, Presidente del Consorzio di Tutela – e credo di parlare a nome di tutto il Collio quando affermo che questo prossimo traguardo sarà una vittoria per tutto il territorio, la possibilità di legare a doppio filo la terra e i vini a cui dà vita». La denominazione di origine controllata e garantita è la massima qualificazione attribuibile ad un vino ed è un marchio di origine italiano che garantisce al consumatore l’area geografica di produzione. Oltre a rispettare tutti i parametri stabiliti dal disciplinare per i DOC, i vini DOCG sono soggetti a maggiori controlli a garanzia della massima qualità, visivamente riconoscibili con la fascetta (il contrassegno di Stato) sul collo delle bottiglie. Motore di ogni attività del Consorzio di Tutela è senza dubbio lo stretto legame con le sue genti che lavorano la terra e tutelano giorno dopo giorno il territorio, la consapevolezza di arricchire, attraverso la cura delle vigne, il patrimonio ambientale e sostenere la tutela del paesaggio. L’introduzione del disciplinare di produzione DOCG si inserisce così nella strategia di crescita dell’immagine e della peculiarità del prodotto contribuendo alla valorizzazione di tutto il patrimonio naturale del luogo. Di fatto la produzione Collio Doc ha da anni le caratteristiche della Docg, infatti già adesso le rese per ettaro sono basse, garantendo la massima qualità. Le varietà, oggi riconosciute dal disciplinare in vigore, saranno le stesse, ma due sono le novità da non trascurare. La prima riguarda un "Collio Gran Selezione", uvaggio 100% autoctono al vertice della piramide qualitativa delle future etichette, che sarà a base di Friulano (Tocai), con in percentuale minore la Malvasia e/o la Ribolla gialla, e che avrà un periodo di invecchiamento di almeno 24 mesi. In altre parole un Collio bianco top. L'altra new entry sarà il Pinot grigio "Superiore", soggetto ad una regolamentazione più restrittiva che prevederà una resa per ettaro inferiore e un periodo di vinificazione più lungo. Non dimentichiamo che a Gorizia già 170 anni fa si produceva Pinot grigio e se ne analizzò il mosto il giorno 3 ottobre 1847, col pesa-mosto Wagner da poco brevettato! Le giornate di “Enjoy Collio Time”, sono state come un viaggio nel Tempo, che è il tema dell’evento di quest’anno, con l’idea di condividere con gli ospiti il passato, raccontar loro il presente e proiettare tutti verso il futuro del Collio. Alla stampa internazionale è stata data l’opportunità di assaggiare con il palato, di cogliere i profumi della primavera, di ascoltare i racconti dei produttori e di “master of wine”, di ammirare i luoghi, di provare quelle emozioni che i sensi e l’intuito possono trasmettere. Anche gli amanti del vino e del cibo sono stati soddisfatti con una degustazione dal tardo pomeriggio alla sera di sabato 17, sotto il Teatro tenda del suggestivo Castello di Gorizia e con itinerari guidati fra le colline vinifere. Perchè – come scrisse nel 1877 un raffinato produttore, a proposito dei vini goriziani del tempo - “le cose opportune bisogna ripeterle fino all’importunità”, perseguitati e sedotti dalla bontà controllata e tra poco garantita dei vini del Collio. CONSORZIO TUTELA VINI COLLIO: fondato nel 1964, il Consorzio rappresenta le 166 aziende socie e si occupa della tutela, valorizzazione e promozione della denominazione. È  uno dei consorzi più antichi d’Europa, se si considera che la prima associazione fra viticoltori del Collio fu fondata nel lontano 1872, il terzo in Italia e il primo in Friuli Venezia Giulia. Il Consorzio, un tempo impegnato essenzialmente in Italia, punta oggi, dopo 50 anni di percorso, sempre più alla promozione e ai mercati internazionali.

FIVI IN COMMISSIONE AGRICOLTURA ALLA CAMERA CHIEDE UNA PROROGA PER IL REGISTRO TELEMATICO

FIVI IN COMMISSIONE AGRICOLTURA ALLA CAMERA CHIEDE UNA PROROGA PER IL REGISTRO TELEMATICO

La Presidente Matilde Poggi esprime la sua preoccupazione per l'avvio ufficiale del registro telematico, previsto per il 30 aprile. Apertura dalla Commissione sulla revisione della rappresentatività nei Consorzi

Sostenibilità ambientale

Assoenologi Campania presenta global warming

Assoenologi Campania presenta global warming

un incontro-dibattito per fare il punto su un tema controverso approfondendo rischi, danni e possibili rimedi. Avellino - Lunedì 12 giugno ore 17

Il fenomeno del global warming sta generando importanti cambiamenti climatici segnati da eventi repentini, non prevedibili e con conseguenze dannose per l'agricoltura: gelate improvvise, piogge violente e con masse d'acqua enormi stanno causando danni ingenti al settore. Nasce da qui l'incontro dibattito "Viticoltura e cambiamenti climatici: conseguenze e interventi", organizzato da Assoenologi Campania – l'associazione rappresentante di circa cento tecnici del settore vitivinicolo sul territorio regionale - in collaborazione con l'Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Agraria e con il patrocinio della Camera di Commercio di Avellino. Lunedì 12 Giugno, alle ore 17, presso la sede della Camera di Commercio Avellino in Piazza Duomo si discuterà di rischi, danni e possibili rimedi con relatori accademici che hanno esperienza consolidata in materia sia a livello nazionale sia a livello regionale. Intervengono: Prof. Stefano Poni – Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza "Danni da brina su vite: prevenzione e interventi post-danno" Prof. Albino Maggio – Università degli studi di Napoli Federico II "Agricoltura e cambiamenti climatici" Prof. Boris Basile – Università degli studi di Napoli Federico II "Cambiamento climatico e rischio di danno da brina per la viticoltura campana" Partecipano all'incontro-dibattito Matteo Lorito, Direttore del Dipartimento di Agraria Università degli Studi di Napoli Federico II; Oreste La Stella Presidente Camera di Commercio Avellino e Maurizio Petracca Presidente VIII commissione Regione Campania:
 fondi europei e statali per lo sviluppo agricoltura, caccia e pesca. Modera Luigi Frusciante dell'Università degli studi di Napoli Federico II. Ad introdurre i lavori sarà Roberto Di Meo, Presidente Assoenologi Campania, che chiarisce gli intenti dell'incontro: <Il tema del cambiamento climatico è quanto mai attuale, complesso e controverso, il nostro incontro punta i riflettori in particolar modo sui danni delle gelate che nella storia climatica campana degli ultimi decenni hanno rappresentato un evento piuttosto raro, causato da improvvisi abbassamenti di temperatura notturna nel periodo primaverile nella fase di formazione e sviluppo dei germogli delle viti generando necrosi dei tessuti vegetali. Negli ultimi anni le gelate si stanno verificando con maggiore frequenza, quasi a delineare una costante nel clima territoriale, condizionando gravemente le prime fasi vegetative dei vigneti in quasi tutti gli areali di produzione della nostra regione. Da qui l'esigenza di mettere sotto la lente il fenomeno con lo scopo di offrire agli enologi del territorio maggiori conoscenze, strumenti di prevenzione e rimedi in vigna ai danni scaturiti dalle brine> Info: sezione.campania@assoenologi.it - Tel. 0825 981419 Ufficio Stampa Dipunto studio – Tel. 081 681505 Irene Bernabò Silorata cell. 340 0659907 Uffici Stampa & PR per hotel, eventi, wine&food via Francesco Crispi 116/118 | 80122 Napoli Tel. +39 081 681505 - info@dipuntostudio.it

 Premio Wine TV

Premio Wine TV "Azienda Green"

All'azienda Podere di Pomaio

Monteverro

Monteverro

Alla ricerca di un equilibrio sostenibile tra terra e vite