News

Eco-sostenibilità innovativa in cantina? Dall'Australia la proposta con l'acqua!

Dall'Australia, il professore e vignaiolo Peter Little ha fatto la sua singolare proposta per la cantina Eco-sostenibile:...

Eco-sostenibilità innovativa in cantina? Dall'Australia la proposta con l'acqua!

Vini e cibi

Estate è Aperitivo in stile Endrizzi

Tutti i Giovedì di Luglio ed Agosto dalle ore 18:00 alle 20:00 la Vinoteca della Cantina Endrizzi a San Michele all'Adige, uno dei luoghi più romantici e suggestivi della Piana Rotaliana, offrirà la possibilità di brindare con i suoi TrentoDOC e...

Estate è Aperitivo in stile Endrizzi

Expo 2015 Milano

Future Food District ad Expo: il supermercato del futuro trasparente

Ogni giorno migliaia di visitatori esplorano e conoscono una catena alimentare più etica e trasparente, resa possibile dall'uso delle nuove tecnologie. Con un gesto della mano si possono avere tutte le informazioni sui prodotti.

Future Food District ad Expo: il supermercato del futuro trasparente

Segui Vinievino su:

Cantine

Società Agricola La Callaltella S.s.

Società Agricola La Callaltella S.s.

via Callaltella, 13 31048
San Biagio di Callalta (Treviso)

AziendaLa nostra azienda nasce nel 1951, come azienda agricola Fratelli Bonetto, e sorge nel cuore della campagna trevigiana.Il nome La...

Enoteche

Vinifera

Vinifera

Via Savonarola 159 35137
Padova (Padova)

Vinifera รจ una bottiglieria sita nel centro storico di Padova, in via Savonarola 159. Tratta la vendita di vini di pregio o ricercati e si...

Agronomi

Giuseppe Zatti

Giuseppe Zatti

Via Geloni 26/A 27045
Casteggio (Pavia)

Classe 1961, Maturità Scientifica, laurea in Scienze Agrarienel 1986 con specializzazione in viticoltura ed enologia,esame di Stato nel...

Enologi

Massimo Urriani

Massimo Urriani

Via G. Vannicola, 16 63036
Spinetoli (Ascoli Piceno)

Nato nel 1970 si è diplomato Perito Agrario con specializzazione in viticoltura ed enologia all'Istituto Celso Ulpiani di Ascoli Piceno...

Sommelier

Patrizia Cambi

Patrizia Cambi

Celle Ligure 17015
Celle Ligure (Savona)

Sommelier Diploma FisarSommelier professionista diplomata FISAR.. Esperienza di servizio in eventi e degustazioni anche in abitazioni private....

Consorzi

Consorzio Cembrani Doc

Consorzio Cembrani Doc

Viale IV Novembre, 52 38034
Cembra (Trento)

Siamo un gruppo di otto aziende decise a mettersi in rete; questi i “CEMBRANI D.O.C.” : Opera Vitivinicola in Valdicembra, Distilleria Pilzer,...

scegli il tuo vino

Sistema chiavi in mano per il trattamento di uve e mosti

Sistema chiavi in mano per il trattamento di uve e mosti

Impianto frigo - caldo - Noleggio

Disporre di un ulteriore supporto di energia può risultare utile in diverse fasi del processo di vinificazione; a seconda della tipologia di prodotto che si va ad elaborare si incorre in una serie di "punti critici"...

Prezzo Trattativa riservata/da concordare

Sistemi di refrigerazione e fornitura di energia elettrica a noleggio per la vostra cantina

Sistemi di refrigerazione e fornitura di energia elettrica a noleggio per la vostra cantina

Impianto frigo - caldo - Noleggio

Aggreko fornisce sistemi di refrigerazione ed energia elettrica supplementare a noleggio per rispondere in tempi brevi alle necessità stagionali degli operatori in cantina.

Per questo si è impegnata a...

Prezzo Trattativa riservata/da concordare

Sistemi completi a noleggio per la fornitura di energia elettrica e termica

Sistemi completi a noleggio per la fornitura di energia elettrica e termica

Impianto frigo - caldo - Noleggio

Nel caso l'energia elettrica venga a mancare in situazioni critiche come ad esempio la vendemmia, Aggreko può fornire supporto immediato ed efficiente per sopperire alla momentanea mancanza, tramite la fornitura di un...

Prezzo Trattativa riservata/da concordare

Grappa Italiana Grappa Italiana

La Grappa è un famoso distillato tipico italiano. Molte sono le tipologie di Grappe grazie alle vinacce utilizzate in distillazione, all'alambicco impiegato e per scelta del Distillatore. Vinievino ha fatto una attenta...

Grappa di Cabernet

Grappa di Cabernet

Grappa di vinaccia fresca distillata con impianto discontinuo a vapore in caldaiette ottenuta da...

Grappa della Valle di Cembra

Grappa della Valle di Cembra

La Grappa della Val di Cembra il prodotto storico della nostra azienda e racchiude in se la...

Vino Naturale Vino Naturale

Una filosofia produttiva si sta consolidando tra i produttori: produrre in modo naturale lavorando nel rispetto della terra, del territorio e dei cicli della natura. Fuori dalla logica delle certificazioni i produttori di...

I Masieri

I Masieri

Vino base dellazienda, Garganega (70%) e Trebbiano (30%), vinificato in acciaio e imbottigliato...

Veneto IGT Bianco dei Muni

Veneto IGT Bianco dei Muni

Colore giallo paglierino con evidenti note dorate esaltate da una sottile velatura legata alla...

Vino Rosso Vino Rosso

Il mondo dei vini rossi italiani è estremamente ricco e variegato. Vini e vino vi offre una pronta guida al vino rosso, facilmente consultabile per regione e tipologia.

Recioto del Rosario

Recioto del Rosario

Denominazione di Origine Controllata CLASSICO Vinificazione: uve selezionate poste ad appassire...

Cabernet Franc

Cabernet Franc

Parla il produttore Paolo Gardenal "Vino molto gustoso e profumato. Cabernet Franc da Abbinare...

Vino Spumante Vino Spumante

La tradizione spumantistica italiana non ha eguali al mondo per qualità e varietà di vini e lavorazioni. Vini e vino vi permette di conoscere al meglio la produzione di spumanti in Italia, guidandovi tra etichette, zone di...

Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Extra Dry DOCG

Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Extra Dry DOCG

È un vino spumante cremoso e dal finissimo e persistente perlage. Si presenta in un colore...

Magnum Valdobbiadene Extra Dry DOCG Millesimato

Magnum Valdobbiadene Extra Dry DOCG Millesimato

E la versione classica, vellutato, con profumi di mela, frutta bianca e floreale. Nel bicchiere...

Vino Rosato Vino Rosato

Il vino rosato acquista sempre maggiore interesse per la grande quantità e qualità della produzione italiana. In quest'area del sito c'è un'attenta selezione di rosati italiani, facilmente consultabili per regione e tipologie.

Rosè Spumante Brut "Pink Shadow"

Rosè Spumante Brut "Pink Shadow"

Ottenuto da uvaggio con uve Merlot, Marzemino e Cabernet. Rosè in versione Brut, con perlage...

Vino spumante rosato Extra Dry Rosé

Vino spumante rosato Extra Dry Rosé

inificazione: Recipiente di fermentazione: in acciaio inox. Temperatura di fermentazione:...

Vino Bianco Vino Bianco

La produzione di vini bianchi in Italia è davvero florida: dal Veneto alla Sardegna, dal nord al sud, le coordinate per orientarsi nel mondo del vino bianco italiano sono offerte da Vini e vino: produzioni, tipologie, regioni.

Chardonnay - Matusìn

Chardonnay - Matusìn

Sistema di allevamento: Sylvoz. Densità viti (piante per ettaro): 2500 - 3000. Resa uva per...

Passito Bianco

Passito Bianco

Vinificazione: uve selezionate poste ad appassire in luoghi ben ventilati fino a gennaio....

Vino da Dessert Vino da Dessert

La produzione di vini da dessert avviene in tutta Italia, con tipologie, tecniche di produzione e vitigni diversi che rendono unico ogni prodotto. Questa sezione del sito offre un elenco dei vini dolci più rinomati d'Italia,...

Colli Euganei Fior D’Arancio Passito DOCG

Colli Euganei Fior D’Arancio Passito DOCG

Tipologia: vino bianco dolce. Colore: decisamente cristallino, la tonalità è in bilico tra il...

Store Vino per Te Store Vino per Te

Vini e vino ha scelto per te i migliori vini di cantine meno conosciute ma con una qualità eccellente. Dai territori italiani una selezione accurata come nelle migliori enoteche, il punto di acquisto certificato da chi di...

Store Vino per Te

Guide

Duemilavini 2012 - Ais

Duemilavini 2012 - Ais

La guida Duemila Vini è curata dall' Associazione Italiana Sommellier.
Il libro descrive il panorama vinicolo italiano e i luoghi di...

Annunci di lavoro

Ricerca Agenti plurimandatari

Vendite Italia - Offro Lavoro

Per ampliamento rete commerciale sul territorio nazionale Azienda leader nel panorama di internet per progetto importante su scala internazionale nel settore eno-gastronomico Ricerca Agenti plurimandatari - Candidati...

Addetti Telemarketing

Marketing - Offro Lavoro

Azienda di comprovata esperienza e professionalità Cerca con urgenza 6 telemarketer da inserire nel proprio organico. Si offrono retribuzione fissa, incentivi elevati legati ai risultati. Sede di Lavoro: Conegliano Si...

Vino e cultura

Vino del Tribuno 2015: i migliori vini romagnoli

Vino del Tribuno 2015: i migliori vini romagnoli

Tutti i vini e le cantine premiate al concorso dedicato dei migliori vini dell'Emilia Romagna. Sempre maggiore il livello qualitativo dei vini romagnoli presentati al concorso Vino del Tribuno .

Al concorso hanno partecipato oltre 80 vini romagnoli tra Docg, Doc, e Igt. I vini sono stati assaggiati alla cieca da quattro commissioni composte da enologi, sommelier, Tribuni particolarmente esperti di vino e giornalisti La Targa del tribuno è stata anche attribuita al produttore singolo e a quello associato che hanno avuto la somma dei punteggi più alti sommando almeno tre vini in concorso. Il  Diploma di Gran Merito va ai vini che hanno raggiunto il punteggio più alto nelle diverse categorie. Diploma di Merito è andato ai vini che hanno ottenuto un punteggio non inferiore agli 80/100.  

Decanter world wine awards 2015: i vini italiani premiati

Decanter world wine awards 2015: i vini italiani premiati

Molti i riconoscimenti per i vini italiani al DWWA 2015 che hanno ricevuto anche 13 Regional Trophy, 36 medaglie d'oro, 340 medaglie d'argento, 843 medaglie di bronzo e 684 menzioni, per un totale di 1.919 vini premiati.

Grande successo per l'Oscar del Vino 2015: tutti i premiati

Grande successo per l'Oscar del Vino 2015: tutti i premiati

Sabato 6 Giugno a Roma si è tenuto l'attesissimo gala del vino dove si premia l'Italia che si distingue

Prosecco

Il falso Prosecco tra premi e fiere? Il consorzio difende l'originalità

Il falso Prosecco tra premi e fiere? Il consorzio difende l'originalità

Vinexpo 2015 in Francia tra i vini esporti c'era uno spumante brasiliano etichettato come Prosecco, già premiato a un concorso internazionale

Un grave caso di italian sounding a Vinexpo 2015, il salone internazionale dei vini di Bordeaux, uno spumante dal Brasile riportava in etichetta la dicitura “Prosecco”. Ancor più grave questo vino sudamericano è stato premiato in un concorso internazionale svoltosi in Francia. «Brutta sorpresa - afferma il presidente Stefano Zanette del Consorzio Prosecco Doc- In barba a tutte le regolamentazioni europee si è così giunti a legittimare la presenza al “Salon” di un vino che usurpava, ai sensi della normativa comunitaria, i diritti della nostra denominazione». È subito partita, da parte dell’ufficio legale del Consorzio Prosecco Doc, la richiesta agli organizzatori di rimuovere il prodotto dalla fiera e, contemporaneamente, sono stati allertati l’Ice, presente al Salone, e il ministero dello Sviluppo economico che hanno agito prontamente. «Devo ammettere con grande soddisfazione - continua Zanette - che abbiamo avuto, come da tempo chiediamo, la percezione di un “sistema paese” capace di dare assistenza alle aziende italiane». ll vice ministro allo Sviluppo economico Carlo Calenda, ha dichiarato in proposito che: «Il Governo è fortemente impegnato a combattere l'italian sounding ovunque nel mondo, specie sul continente americano».

Prosecco: sempre più amato nel Regno Unito

Prosecco: sempre più amato nel Regno Unito

Un quarto delle bottiglie va oltremanica

Expo 2015 Milano

Future Food District ad Expo: il supermercato del futuro trasparente

Future Food District ad Expo: il supermercato del futuro trasparente

Ogni giorno migliaia di visitatori esplorano e conoscono una catena alimentare più etica e trasparente, resa possibile dall'uso delle nuove tecnologie. Con un gesto della mano si possono avere tutte le informazioni sui prodotti.

Realizzato in collaborazione con Coop, il Future Food district si compone di un padiglione di 2.500 metri quadri (Supermarket) e di una piazza pubblica. In un vero e proprio supermercato di 2.500 metri quadrati, i visitatori potranno acquistare prodotti di 5 filiere, dal latte e derivati fino a orto frutta e vino. Il Supermercato è uno spazio sperimentale dove i visitatori sperimentano nuove interazioni tra consumatori, prodotti e produttori: un luogo in cui ritrovare un rapporto diretto con la filiera.  I visitatori sono tantissimi e molto entusiasti      

PADIGLIONE VINO verso una nuova viticoltura

PADIGLIONE VINO verso una nuova viticoltura

A Expo 2015 l'incontro di esperti per uno sguardo sul futuro della ricerca scientifica nel campo vinicolo

Expo 2015: prodotto interno qualità per la qualità dell'olio

Expo 2015: prodotto interno qualità per la qualità dell'olio

Crea-Symbola lanciano i 102 indicatori per valorizzare l'olio italiano

Vino e professioni

MIGLIOR SOMMELIER DELLA TOSCANA 2015: ANDREA GALANTI

MIGLIOR SOMMELIER DELLA TOSCANA 2015: ANDREA GALANTI

La proclamazione è arrivata ieri 28 giugno al termine del serrato nel suggestivo scenario del Park Hotel Villa Ariston a Lido di Camaiore, dove in contemporanea si è tenuto "Spumanti in Versilia. "Sono felicissimo - ha commentato Andrea Galanti durante la premiazione - il titolo regionale è un obiettivo a cui tenevo moltissimo e adesso è realtà: è il riconoscimento che arriva a coronamento di un importante impegno di studio portato avanti con costanza, per il quale ho sacrificato parte del tempo da dedicare agli affetti, ma che è stato ampiamente ripagato". Andrea Galanti, giovane sommelier professionista, è titolare dello storico negozio di famiglia Gastronomia Galanti a Firenze. Un percorso che lo ha portato a diventare sommelier professionista e che ha contribuito alla sua crescita personale e professionale. Andrea Galanti aveva già ottenuto molti importanit risultati: nel 2012 si è classificato terzo al Premio Alfiere del Prosecco, poi nel 2013 e 2014 piazza d'onore al Miglior Sommelier della Toscana. Sempre nel 2014, si è classificato sesto assoluto al Miglior Sommelier d'Italia. In questo 2015 ha già ottenuto il primo posto nel Master del Sangiovese.

Next in wine 2015: al via il concorso per i giovani talenti

Next in wine 2015: al via il concorso per i giovani talenti

La competizione per gli under 35 che guardano al futuro del vino italiano

 PER LA PRIMA VOLTA VINITALY INTERNATIONAL ALL'FMI CONNECT DI CHICAGO

PER LA PRIMA VOLTA VINITALY INTERNATIONAL ALL'FMI CONNECT DI CHICAGO

Da oggi all'11 giugno l'Academy di Vinitaly è alla principale fiera dedicata alla Gdo negli Stati Uniti Nel programma, momenti di formazione dedicati ad alcune eccellenze della produzione italiana: tre seminari di approfondimento e un Winebar per le degustazioni

Chianti

"Chianti fresco: gustalo a 16 gradi": a Roma si beve chianti d'Estate

"Chianti fresco: gustalo a 16 gradi": a Roma si beve chianti d'Estate

Giunto quest'anno alla sua terza edizione "Chianti fresco: gustalo a 16 gradi" è un'iniziativa che in questo giugno sta portando il chianti in molti locali della capitale.

Il vino in estate va servito fresco per poterne apprezzare appieno gradevolezza, freschezza di profumi e aromi e oltre cento locali romani stanno dedicando menu e vetrine con protagonista il Chianti fresco. I partecipanti potranno misurare la temperatura con uno speciale braccialetto targato Chianti. Il Chianti si racconta attraverso le  molteplici occasioni di contatto che trova con il proprio pubblico. Lo conferma anche il Presidente del Consorzio Chianti, Giovanni Busi: “Ci rivolgiamo al pubblico dei consumatori ma anche ai professionisti del settore: non parliamo di un nuovo modo di bere il Chianti ma del giusto modo di farlo (soprattutto durante i periodi caldi). Il Sangiovese di Toscana, è un vino giovane e fragrante, dallo stile contemporaneo, un prodotto dai tratti distintivi che ben si prestano alla freschezza dei 16 gradi”. tutti i fortunati che godranno del Chianti a 16 gradi possono condividre un'immagine della loro estate in compagnia di un buon Chianti sul profilo Instagram del Consorzio #chiantigustalofresco.  

Sostenibilità ambientale

 BioDivino 2015: i migliori vini bio italiani

BioDivino 2015: i migliori vini bio italiani

Tutti i vini che hanno vino il premio per le produzioni vinicole da agricoltura biologica.

Il premio BioDivino 2015 è istituito in collaborazione con l’associazione nazionale Città del Bio, ed è dedicato alle produzioni bio nell’ambito del concorso enologico internazionale delle Città del Vino. Perchè Bio di Vino? La Rassegna BIO DI VINO vuole valorizzare i Vini Bio, Biodinamici e i vini senza solfiti aggiunti, conformi a quanto stabilito dal Regolamento Europeo 203/2012

Vino e cibo

Trilogia del Gusto 2015: A tavola con le stelle del Nordest e non solo

Trilogia del Gusto 2015: A tavola con le stelle del Nordest e non solo

 La tre giorni enogastronomica interamente dedicata alla grande cucina ai grandi vini, alle grandi birre del nordest, le ghiottonerie e le cose buone organizzata in questa cittadina dei Colli Euganei che non a caso è stata definita la food valley padovana del gusto, della buona cucina e del piacere del convivio.  Soprattutto, come in questo caso, quando ad aprire le tre serate in programma il 17 il 18 e il 19 giugno, ci sono ben due decine di chef fra i quali bistellati, stellati, altrettanto famosi e blasonati o giovani cosiddetti emergenti, dal talento già in fase di gran apprezzamento dalla critica e dal pubblico. Cuochi di gran valore che per la prima serata della Trilogia del Gusto spenderanno tutta la loro forza creativa gratuitamente perché “A Tavola con le Stelle del Nordest” , questo il nome dato alla cena dagli ideatori Franco Favaretto, chef lui stesso del Baccalàdivino, Enrico Panzarasa, esperto “formaiaro”della Selecta come lui stesso ama definirsi. E' una cena di beneficenza per aiutare una penna sfortunata del giornalismo enogastronomico del triveneto che anno dopo anno ha radunato nella corte dell'Antica Trattoria Ballotta dei fratelli Legnaro decine e decine di chef , facendola crescere in popolarità e rispondendo alle attese di un pubblico sempre più numeroso ad ogni edizione. Come è avvenuto per l'edizione 2014 che ha registrato ben 326 ingressi e dove, fatto forse unico nel mondo enogastronomico, per una sera sono aboliti anche gli ingressi di favore per i rappresentanti della stampa. D'altra parte non può che essere questo lo spirito che anima quanti vi partecipano, chef pluristellati, stellati ed extrastellati, le cantine, i birrifici e anche i blasonati nomi delle grandi pasticcerie artigianali del Nordest con i loro pasticceri. Insomma una grande festa enogastronomica ma anche di fraterna solidarietà per un giornalista che sta ancora lottando, a distanza di una decina d'anni da un improvvido incidente, per poter riprendere in mano penna e taccuino e tornare a recensire ristoranti , cantine, pasticcerie, birrerie e tutte quelle attività del mondo enogastronomico che non lo hanno dimenticato. Per questo anno dopo anno, tornano nella corte dell'Antica Trattoria Ballotta di Torreglia per lavorare gratuitamente e raccogliere fondi per Giovanni Chiades ma anche per il Fondo Ambiente Italia che è diventato partner della serata. Prima cena in programma della triologia che continua i 18 con il Gran Premio della Cucina del Veneto intitolato a Orio Vergani e Toni Ballotta e, il 19 giugno, con la serata conclusiva dedicata a tutti i piatti che impazzavano sui tavoli dei ristoranti negli anni '80. Ma tornando ai nomi per l'edizione di "A Tavola con le Stelle a Nordest" -2015 nelle postazioni allestite nella scenografica Corte dell'antico e storico locale tauriliano, per onore di cavalleria va citata per prima la presenza della stellata Maria Grazia Soncini de La Capanna di Eraclio che non è il solo ristorante fuori Nordest che partecipa a questa festa gastronomica raccogliendo l'invito alla solidarietà. A seguire la sempre sorridente Irina Freguia del Vecio Fritoin e il suo chef Daniele Zennaro, lo stellato Alessandro Breda del Gellius di Oderzo, il Tivoli di Coritna e la stella sulla giacca dello chef Graziano Prest, quella di Francesco Paonessa de Il Capriolo, la decorata giubba di Marco Talamini de La Torre di Spilimbergo, il S.Martino con Raffaele Ros, la Locanda Margon con Alfio Ghezzi, il Baccaladivino di Franco Favaretto, il ristorante Ca' dei Boci e il suo Achille Leonardelli, La Taverna di Colloredo con la stella della rossa e il suo chef Roberto Franzin, il ristorante 3/Quarti e l'emergente Alberto Basso, le due stelle di Giancarlo Perbellini, il fuori classe Marco Perez del Master della Cucina Italiana, il Davide Botta del ristorante Artigliere, Giuliano Baldessari del ristorante Aqua Crua, il Centrale con Mattia Barbieri, altro allievo di Alajmo, i due astri nascenti Martino Scarpa e Andrea Rossetti del Do Campanili, il lombardo de La Piazzetta Michele Mauri, l'altro fuori classe Peter Brunel, la chef Nicoletta Pasin de La Pasina, Giovanna e Renato dell' Osteria CHEF in Viaggio e infine, dell'Antica Trattoria Ballotta, la brigata capitanata da Cristina e Fabio Legnaro. A tutti loro però si devono aggiungere i nomi di qeulli che i francesi chiamano maìtre patissier : Dario Loison, Roberto dalla Bona e di altre sorprese. Insomma un aperitivo di tutto rispetto per la serata successiva del 18 giugno quando ai fuochi, invece, ci saranno i migliori rappresentanti della cucina veneta coordinati da Caudio Crivellaro presidente della federazione Italiana Cuochi per la gara che vedrà l'aggiudicaione del 10° premio della cucina Vergani- Ballotta. Trofeo istituito in collaborazione con l'Accademia della Cucina Italiana per onorare la memoria del fondatore della prestigiosa istituzione accademica della Repubblica Italiana, Orio Vergani , e Toni Carta detto Ballotta, che fu artefice della grande notorietà dell'antica trattoria che porta il suo nomignolo, presente fin dal 1605 con locanda e stazoine di posta sui Colli Euganei. Locale storico d'Italia oggi ben rappresentato dalla famiglia Legnaro che ogni anno s'impegna per la sempre ottima riuscita della Trilogia del Gusto che, per la cronaca, sarà conclusa dalla serata del 19 giugno che ogni anno ha un tema diverso e che per questa edizione sarà tutta all'insegna dei piatti che negli anni '80 divennero il simbolo di un Italia spensierata, dove gli affari correvano a velocità quasi incontrollata su quella mitica locomotiva che era tutto il Nordest d'Italia, come la definì un'altra grande penna del giornalismo, Giorgio Lago. Anni forse economicamente irripetibili ma non certo per quanto riguarda la soddisfazione del palato e della buona tavola. Garantita in ogni caso dalla professionalità sempre presente di cuochi e di quanti rendono onore all'enogastronomia italiana e del Nordest. Va infatti ricordata, accanto ai cuochi della serata A Tavola con le Stelle del Nordest , la presenza delle cantine Tommasi Wine, Villa Parens, Vignalta, Vini Zanovello, Ca Lustra, Quota 101, Perlage, Bisol , Zenato, Maeli , Astoria, Carpene Malvolti, Il Pigozzo e le più rappresentative etichette dei consorzi Soave e Durello selezionate da Aldo Lorenzoni e Giovanni Ponchia. Di contro per gli amanti delle spumeggianti bionde, rosse e brune i birrifici Birra Antoniana e Birra 32.  Non ultimi, infine, i distillati Luxardo e Poli per il bicchierino della staffa che avranno le loro postazioni, accanto a quelli della Selecta, cose buone dal mondo e di Gusto Caffè, nella magica Corte dell'Antica Trattoria Ballotta di Torreglia.

Turismo del Vino

Conto alla rovescia nel Monferrato ad Agliano Terme per i Barbera d'Asti Days

Conto alla rovescia nel Monferrato ad Agliano Terme per i Barbera d'Asti Days

La 19esima edizione sarà il 6 e 7 giugno. E fra le altre iniziative in calendario nel piccolo borgo I percorsi di trekking fra i vigneti Unesco, le Domeniche in Cantina e a ottobre il Barbera Fish Festival Tutto pronto ad Agliano Terme per la 19esima edizione dei Barbera d’Asti Days, che si svolgeranno il 6 e 7 giugno nel piccolo borgo del Monferrato immerso fra le colline Unesco. La manifestazione, organizzata per il secondo anno dall’associazione Barbera Agliano, propone un percorso enogastronomico in 13 tappe nel centro storico del paese, con ricette della tradizione piemontese preparate dai ristoratori e dai laboratori gastronomici aglianesi. Sabato sera a cena e domenica a pranzo e cena, sarà possibile comporre il proprio menù itinerante, scegliendo fra antipasti, primi, secondi e dolci. Pregiati salumi, pasta fresca, carni scelte e delicati dolci di pasticceria saranno gli ingredienti principali delle ricette. Ciascun piatto sarà accompagnato da un calice di Barbera. Le pregiate rosse saranno in degustazione nella chiesa sconsacrata di San Michele, dove verranno allestiti gli stand di 20 produttori. Novità di quest’anno, grazie alla collaborazione con la Scuola Alberghiera, una selezione di finger food da abbinare ai vini. Alle Barbere, inoltre, saranno dedicate due degustazioni guidate su prenotazione. La prima, in programma sabato alle 18, proporrà una selezione di Barbere e salumi; la seconda, domenica alle 17, punterà sull’incontro di sapori fra Barbera e cioccolato (info@barbera-agliano.com). Taglio del nastro della manifestazione sabato alle 17 con l’apertura degli stand dei produttori. Completano il programma appuntamenti musicali, spettacoli di artisti di strada e un mercatino di prodotti artigianali di qualità, che vedrà la partecipazione di espositori provenienti da tutto il Piemonte. I Barbera d’Asti Days rientrano nel calendario di iniziative che Barbera Agliano ha organizzato nei prossimi mesi per promuovere le eccellenze del piccolo borgo immerso fra i vigneti. Fra le novità studiate per i turisti, sei percorsi di trekking fra le colline, tracciati in collaborazione con il Cai di Asti, per un totale di 36 chilometri, alla scoperta di suggestivi panorami e angoli nascosti, facendo tappa nelle borgate e nelle cantine dei produttori. Per presentare ai turisti le barbere aglianesi, tornano, inoltre, per il secondo anno, le ‘Domeniche in cantina’: ogni domenica a partire dalle 17, da giugno a ottobre, ciascun produttore aprirà le porte della propria cantina proponendo in degustazione i suoi vini. In autunno, infine, l’evento clou, organizzato da Barbera Agliano in collaborazione con Norge (Norwegian Seafood Council): la seconda edizione del Barbera Fish Festival in programma il 10 e l’11 ottobre. Dopo il successo della prima edizione, torna la manifestazione dedicata al connubio fra Barbera d’Asti e merluzzo norvegese, che porterà ad Agliano chef stellati e ospiti illustri. ‘I Barbera d’Asti Days inaugurano la stagione turistica aglianese che da quest’anno può puntare su numerose iniziative da proporre ai turisti, italiani e stranieri, sempre più interessati a visitare il Monferrato – dichiara il presidente di Barbera Agliano, Fabrizio Genta. ‘Vi invitiamo ad Agliano Terme, dove potrete apprezzare non solo l’ottima Barbera dei produttori, ma il cibo di qualità, le Terme e il paesaggio’. Info e programma completo dei Barbera d’Asti Days su www.barbera-agliano.com Ufficio stampa Barbera Agliano