Centesimino

Questo vitigno stato chiamato Sauvignon Rosso a causa delle sue prorompenti caratteristiche aromatiche somiglianti a quelle del vitigno francese, fino alla met del Novecento, quando ha iniziato a venire indicato con il termine Centesimino. L'origine del nome particolare e vede protagonista il viticoltore Pietro Pianori, detto appunto "il Centesimino" che, dopo la distruzione fillosserica, reimpiant il suo vigneto nel territorio di Oriolo dei Fichi, usando delle marze trovate nel giardino di una dimora settecentesca nel centro di Faenza, che erano scampate alla terribile malattie grazie alle alte mura di protezione. Fonti scritte ed orali comprovano che le ricostruzioni delle vigne effettuate attorno agli anni Sessanta e Settanta in questo territorio del faentino derivano tutte dalle propriet di Pietro Pianori. Grazie agli esami effettuati sulla struttura genetica di quest'uva, oggi si arrivati a capire che il Centesimino un biotipo dell'Alicante Faentino e quindi una variet autoctona non derivante da altre variet conosciute in precedenza.