Brachetto d'Acqui

un vitigno aromatico, probabilmente originario dei colli astigiani e del Monferrato, che viene anche chiamato Borgogna nella zona di Canelli. Come gi per il vitigno Barbera, anche per il Brachetto sembra sia documentata la presenza in epoca romana, quando si parla di un vinum acquense, dolce e aromatico, dai provati poteri afrodisiaci (la leggenda narra che Cleopatra si affid a questo vino per irretire Giulio Cesare). Tuttavia, per avere un'attestazione storica certa bisogna attendere il trattato sulle variet redatto dal Conte di Rovasenda nella seconda met dell'Ottocento, quando il vino Brachetto andava molto di moda. Cambiando i gusti, il vitigno rischi addirittura l'estinzione, ma fortunatamente iniziato un nuovo interesse per questa tipologia a partire dagli ultimi due decenni del Novecento.