Progetto Salceto
Progetto Salceto


Progetto Salceto

La storia di due grandi cooperative

L'incontro fra Cantina Monrubio e il Gruppo Cevico in Romagna

Due storiche cooperative, due grandi territori vitivinicoli, un grande progetto insieme. Nasce la nuova linea di vini "Progetto Salceto", risultato dell'incontro tra la umbra Cantina Monrubio e il Gruppo Cevico in Romagna. Due grandi realtà che hanno fatto del legame con i loro soci il tratto distintivo (400 Monrubio, 5000 Cevico), e della sostenibilità in cantina la loro missione. 

Un racconto del vino che si caratterizza per uno stretto legame con il territorio, in quella collina Umbra dove le vigne disegnano il paesaggio e la terra affonda nei solchi della storia sin dai tempi degli Etruschi. Tre le referenze di Salceto contrassegnate dall'intimo legame con l'orvietano, territorio da attinge il suo Dna, e dispiegate in altrettanti "colori" delle etichette: Bronzo, Orvieto Doc Classico; Oro, Orvieto Doc Classico; Argento, Umbria Igt Rosso.

Nel dettaglio, Cantina Monrubio produce i tre vini, il Gruppo Cevico si occupa dell'imbottigliamento e della commercializzazione (18.000 bottiglie in questa prima fase), con uno sguardo soprattutto al mercato estero, dal momento che il progetto riveste un respiro internazionale. Soddisfatto del progetto Vincenzo Cecci, presidente di Cantina Monrubio: "E' l'incontro tra due storie e due territori. La nostra è una realtà cooperativa che associa 400 soci con una produzione di 100 mila quintali di uva. Produciamo il 50% della denominazione Orivieto Doc. L'accordo con Cevico per noi costituisce un grande passo avanti, in particolare per il mercato estero". 

Enologi del progetto sono Riccardo Cotarella e Pierluigi Zama: "E' stato un momento di confronto tecnico importante, tra tecnici che operano in aree produttive diverse. Una collaborazione che attraverso il sapere e l'ascolto del territorio ha dato ottimi risultati con vini fortemente territoriali e decisi". "Una parola per definire questo progetto? Un bell'esempio di collaborazione tra cooperative di territori diversi nell'intento di coprire nuove quote di mercato nel reciproco interesse dei produttori", prosegue Ruenza Santandrea, Presidente di Cevico.

L'incontro fra Cantina Monrubio e il Gruppo Cevico in Romagna

Presentazione ufficiale nel tempio del vino a Verona

La presentazione ufficiale di "Progetto Salceto" è avvenuta a Vinitaly e ha ricevuto il plauso dell'Assessore regionale alle politiche agricole della Regione Umbria, Fernanda Cecchini: "I vignaioli sono una parte essenziale della nostra economia e del nostro paesaggio. Garantire una giusta rimuneratività a chi lavora la terra dà futuro all'agricoltura e rende giustizia del lavoro quotidiano. Questo progetto, che mette insieme due regioni vocate alla viticoltura, va in questa direzione".

Va ricordato che il Gruppo Cevico, tra i primi dieci player in Italia, associa oltre 5.000 famiglie di viticoltori, rappresenta il 30% della produzione del vino in Romagna, il 17% del vino in Emilia Romagna e il 2,7% del vino in Italia. La sua missione, oltre alla produzione del vino, è fare territorio attraverso sinergie concrete e collaborazioni fra territori e comunità della Romagna. Di contro, Cantina Monrubio è nata nel 1957 per volontà di numerosi agricoltori dell'area di Castel Viscardo desiderosi di unirsi per produrre vini di qualità. Situata in posizione centrale rispetto alle zone di produzione dei celebri Orvieto Doc e Classico, la Cantina Monrubio ha sempre cercato di valorizzare e migliorare il proprio patrimonio vitivinicolo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su Progetto Salceto . Scrivi tu il primo commento su Progetto Salceto