Trento Doc

Caratteristiche organolettiche:


Questo vino si presenta di colore giallo più o meno intenso, ha un odore caratteristico, con un delicato sentore di lievito, e in bocca risulta vivace, armonico, da brut nature a dolce.


 


Cenni storico-culturali e curiosità:


In Trentino, la viticoltura è presente fin dall'antichità (numerosissimi reperti appartengono all'epoca del Bronzo) e si è tramandata di epoca in epoca, di cultura a cultura, passando per l'Impero Romano fino al Medioevo, per poi arrivare ai nostri giorni. Non solo la coltivazione delle viti, ma anche la produzione di vini è stata, ed è tuttoggi, fonte di sostegno per moltissime famiglie e fulcro dell'attività economica della regione.


La produzione di spumante è cominciata nei primi anni del Novecento, e non si è mai arrestata, così, dopo la denominazione "Trentino", è stata riconosciuta la DOC Trento, riservata esclusivamente allo spumante ottenuto con il metodo della rifermentazione in bottiglia.


 


Abbinamenti consigliati:


Il Trento DOC è ottimo con le pietanze a base di pesce, con piatti non molto impegnativi oppure come aperitivo.


 


Zona di produzione:


Territori in provincia di Trento.





Tecniche di produzione:


Al vino base tranquillo vengono aggiunti zuccheri e lieviti selezionati. Segue poi l'imbottigliamento e una seconda fermentazione, a cui segue il riposo sui lieviti, l'eliminazione dei residui, la dosatura e infine la tappatura.


 


Vitigni con cui è consentito produrlo:


Chardonnay e/o Pinot bianco e/o Pinot nero e/o Meunier.