Il vino crea posti di lavoro: che si fa per i giovani enologi?  e le nuove professioni?
Il vino crea posti di lavoro: che si fa per i giovani enologi?  e le nuove professioni?


Il vino crea posti di lavoro: che si fa per i giovani enologi? e le nuove professioni?

Il vino crea posti di lavoro: che si fa per i giovani enologi? e le nuove professioni?



Neo diplomati o laureati nel settore enologico dopo tre mesi trovano lavoro nel 61% dei casi, tra i 3 mesi e i 12 nel 29% ad affermarlo è stato il prof. Vasco Boatto "Veneto al 300 x 100”, manifestazione organizzata d’Associazione Italiana Sommeliers (Ais Veneto).


A consolidare le percentuali del professore Carlotta Pasqua, presidente di Agivi-Associazione Giovani Imprenditori Vinicoli Italiani, che ha parlato di queste cifre: il settore impiega solo in Veneto 210.000 addetti, di cui 50.000 sono giovani. A livello nazionale sono complessivamente il settore dà lavoro a 1.200.000 persone, se si considera anche l’indotto.

Per gli enologi, il corso honorum è chiaro: istituti tecnico-professionale agrario poi perfezionato all' Università. Chiave è la fase alle scuole superiori e per questo  il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, quello delle Politiche agricole ed Assoenologi hanno indetto il “Concorso Enologico Istituti Agrari d’Italia” n. 1, al quale partecipano tutti i vini prodotti dagli Istituti in cui l'enologia  è materia curricolare e rilevante. Lo scopo sarebbe scovar i talenti di domani sin dai banchi i scuola e spingere gli Istituti verso livelli qualitativi sempre maggiori avvicinando i banchi di studio a quelli del mercato.

Il progetto è stato presentato ieri a Roma al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, alla presenza del Ministro Mario Catania. in quesdte giorini le selezioni. Ogni campione sarà valutato da due commissioni diverse di 5 membri ciascuna: 3 enologi e 2 giornalisti del settore.
I vini che raggingeranno i bramati 80 centesimi paragonati all'ottimo dell' “Union Internationale des Oenologues”, otterrano un diploma. I vini selezionati saranno premiati a Vinitaly 2012.

 


Andrea Sinigaglia, direttore di Wine Academy di Alma, scuola internazionale di Cucina Italiana afferma che oggi si presentano nuove figure professionali, a approfondire il tema è stato Winenews.
Molte sul web strumento fondamentale da tutti i punti di vista: informasi, conoscere nuove realtà, condividere opinioni, suggerimenti, scoprire novità
Wine blogger, Social network manager, Social wine Writer.
Entremo nel dettagli di queste nuove professioni del vino in internet.

Volgiamo chiudere la nostra rassegna di oggi con il Wine promoter, che cura gli eventi a cui il vino si associa un vero e proprio nettare vitale per che si muove con nonchalance tra tutti i tipi di situazioni sociali arte, cinema, musica, lettaratura, teatro, solidarità.

 

Mille nuove prospettive,tutte promettenti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su Il vino crea posti di lavoro: che si fa per i giovani enologi? e le nuove professioni?. Scrivi tu il primo commento su Il vino crea posti di lavoro: che si fa per i giovani enologi? e le nuove professioni?





Condividi:
Il vino crea posti di lavoro: che si fa per i giovani enologi? e le nuove professioni?

Redattore:Redazione Vinievino.com