COLLINE DI CONEGLIANO VALDOBBIADENE: il comitato verso l'UNESCO
COLLINE DI CONEGLIANO VALDOBBIADENE: il comitato verso l'UNESCO


COLLINE DI CONEGLIANO VALDOBBIADENE: il comitato verso l'UNESCO

COLLINE DI CONEGLIANO VALDOBBIADENE: il comitato verso l'UNESCO


Questa settimana è stato ufficializzato l’insediamento del comitato promotore della candidatura delle COLLINE DI CONEGLIANO VALDOBBIADENE per diventare Patrimonio Unesco.

Il 24 luglio a Villa Brandolini a Solighetto (TV) c'è stato l’insediamento ufficiale del Comitato Promotore per la candidatura a sito Unesco delle colline del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, composto dal Consorzio per la Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore e, l’IPA, la Provincia di Treviso e la Camera di Commercio.
ll percorso di candidatura a Patrimonio Unesco era iniziato nel 2008 con il progetto del Consorzio di Tutela del Prosecco Docg, al 5° Tavolo di Concertazione dell'Intesa Programmatica d'Area delle Terre Alte della Marca Trevigiana. Il progetto intendeva ottenere la condivisione da parte degli enti locali e delle parti economiche e sociali. Succesivamente nel 2010 vi è stata l'iscrizione del sito nella Tentative list italiana.


Questa settimana i quattro enti hanno siglato un protocollo d’intesa per sancire la costituzione del Comitato Promotore che avrà un ruolo strategico.
Primo passo la predisposizione del dossier tecnico e del dossier di gestione per dare le motivazioni della richiesta di inserimento nell’elenco dei Patrimoni Unesco.

Dossier Tecnico: dorvrà esprimere le motivazioni del acandidatura quali l'insediamento storico dell'area, la creazione di un paesaggio antropomorfico unico dove uomo e collina sono in simbiosi.
Inoltre sul territorio ci sono stati pittori paesaggisit di pregio come GianBattista Cima.

Dossier di Gestione: garanzia del rispetto delle regole d’uso del territorio e delle direttive per la sua protezione.


Il progetto Unesco è sicuramente un occasione unica per la promozione turistica del territorio ed un’opportunità per conservare le colline di Conegliano Valdobbiadene attraverso un uso del territorio sostenibile.



La Parola ai membri del comitato...

Il Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore nel Comitato Promotore, dovrà attivare un qualificato gruppo di lavoro per predisporre i due dossier.  “Ottenere l’inserimento nell’elenco dei Patrimoni Unesco sarà un percorso in salita e tutt’altro che scontato. Quanto fatto finora, tuttavia, rappresenta già un risultato straordinario – afferma il presidente del Consorzio di Tutela Innocente Nardi –. Anzitutto il progetto ha unito i diversi soggetti del territorio, rafforzando la loro collaborazione. Inoltre, la definizione di un manuale d’uso del territorio responsabilizzerà tutti verso un uno sostenibile dell’area, che è la nostra prima ricchezza. L’impegno dovrà coinvolgere tutti, dai viticoltori ai cittadini, dalle amministrazioni comunali alle aziende vinicole”.


La Regione Veneto,  avrà il ruolo di interfaccia con il Ministero delle politiche Agricole e dei Beni culturali e di coordinamento con l‘attività di pianificazione paesaggistica regionale.


Per il presidente della Camera di Commercio Nicola Tognana “la valorizzazione culturale del territorio comporta obiettive ricadute positive nella promozione delle attività economiche che operano al suo interno, dalle produzioni tipiche agroalimentari a quelle manifatturiere, stimolando pure l’attrattività turistico ricettiva. In questa prospettiva la Camera di Commercio ha aderito all’iniziativa con convinzione”.

 

“Le colline di Conegliano Valdobbiadene rappresentano un patrimonio insostituibile, un paesaggio naturale generato anche dal sacrificio e dal costante lavoro dell’uomo che ha portato a far nascere una produzione vitivinicola di grande eccellenza. In questo momento diventa strategico il lavoro di coordinamento tra tutte le amministrazioni ai diversi livelli territoriali per riuscire a tutelare questa importante risorsa. Bisogna far sentire il nostro ‘peso’ come territorio, ricco di tradizioni, cultura e storia” ha dichiarato il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro.  “E’ con molta soddisfazione che si arriva alla firma del Protocollo d’Intesa per l’insediamento del Comitato Promotore anche perché ciò viene fatto con il corale sostegno dei colleghi Sindaci dell’area Docg, a partire da quelli di Conegliano e Valdobbiadene - ha affermato il Sindaco di Pieve di Soligo Fabio Sforza . - Se questa candidatura ha un primo merito è quella di essere espressione di tutto il territorio”.

 


Foto: dal sito Prosecco.it del Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore

© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su COLLINE DI CONEGLIANO VALDOBBIADENE: il comitato verso l'UNESCO. Scrivi tu il primo commento su COLLINE DI CONEGLIANO VALDOBBIADENE: il comitato verso l'UNESCO





Condividi:
COLLINE DI CONEGLIANO VALDOBBIADENE: il comitato verso l'UNESCO

Redattore:Redazione Vinievino.com