Puglia
Puglia


Puglia

Il Governo risponde positivamente alle istanze, con regole uniformi su tutto il territorio nazionale per la fase di riapertura.

La Puglia

Molte sono ancora le criticità da risolvere e le lacune da sciogliere; resta alta la partecipazione al dibattito politico da parte di tutti gli operatori. 

Il lavoro La Puglia è Servita prosegue in tutte le sedi per portare all'attenzione delle istituzioni le istanze del comparto della ristorazione e dell'ospitalità pugliese. 

Dopo il primo appello del 2 aprile, il secondo appello del 17 aprile, le realtà associative riunite nel Progetto FareRete apprendono con soddisfazione l'azione del Governo per l'applicazione di regole uniformi su tutto il territorio nazionale, utili alla riapertura del settore ristorazione. 

La Rete ha contribuito e sostenuto la convergenza tra le regioni, cui va il ringraziamento di tutta la Rete, per un'operazione capillare con direttive razionali.

Si riscontra positivamente anche il seguito dato alla richiesta corale di intervento da parte del Governo sull'Inail, per dirimere la criticità in capo alla previsione di denuncia del datore di lavoro in caso di infezione da covid-19.

Nonostante alcune lacune del documento, si tratta di un importante passo in avanti, a dimostrazione, come già più volte sostenuto, che il lavoro di ogni Comitato Tecnico Scientifico deve necessariamente completarsi con il supporto di chi ogni giorno opera nel settore.

Permangono ulteriori criticità che necessitano di essere risolte nel più breve tempo possibile specialmente con il fattivo contributo che è stato messo a disposizione più volte da parte di tutta la Rete, per una reale ripartenza economica del settore.

Si chiede quindi ancora una volta la partecipazione al dibattito politico per contribuire alla stesura di regole per un concreto rilancio economico del settore.

FareRete è un progetto che vuole mettere al primo posto il bene comune, nella convinzione che in un momento come questo sia sbagliato, insensato e controproducente pensare alle individualità. 

Ne fanno parte 30 realtà rappresentative di 100.000 operatori tra cuochi, ristoratori, pizzaioli, panificatori, pasticceri, cioccolatieri, gelatieri, responsabili di sala, tutti uniti per un unico scopo: ADG, Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto; AIG, Associazione Italiana Gelatieri; AMPI, Accademia Maestri Pasticceri Italiani; APAR, Associazione Provinciale Pasticceri Artigiani Reggini; APCI, Associazione Professionale Cuochi Italiani; APGA, Associazione Pasticceri Gelatieri Artigiani; APN, Associazione Pizzaiuoli Napoletani; APT, Associazione Pizza Tramonti; Associazione Ristoranti Follonica; CHIC, Charming Italian Chef; Cibo di Mezzo; Compagnia dei Gelatieri; Conpait, Confederazione Pasticceri italiani; Conpait Gelato; Consorzio Parma Quality Restaurants; EPPCI, Eccellenza Professionale Pasticceria Cioccolateria Italiana; Euro-Toques Italia; FIC, Federazione Italiana Cuochi; Gelatieri per il Gelato; Imprendisud Gruppo Ristorazione; JRE, Jeunes Restaurateurs Italia; LPS, Consorzio La Puglia è ServitaLe Soste di Ulisse; Richemont Club Italia; Ri.Un., Ristoratori Uniti; Ristoranti del Buongusto; Ristoratori del Sannio e alto Casertano; Ristoratori Emilia Romagna; Solidus Turismo; Unione Ristoranti del Buon Ricordo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su Puglia . Scrivi tu il primo commento su Puglia





Condividi:
Puglia

Redattore: