VINO DI ECCELLENZA:  CON NUOVI INVESTIMENTI A BOLGHERI  RIPARTE ENOTURISMO DI QUALITÀ IN TOSCANA ED IN ITALIA.
VINO DI ECCELLENZA:  CON NUOVI INVESTIMENTI A BOLGHERI  RIPARTE ENOTURISMO DI QUALITÀ IN TOSCANA ED IN ITALIA.


VINO DI ECCELLENZA: CON NUOVI INVESTIMENTI A BOLGHERI RIPARTE ENOTURISMO DI QUALITÀ IN TOSCANA ED IN ITALIA.

Eugenio Giani, Presidente della Regione Toscana, visita la cantina ORNELLAIA, tra le più apprezzate al mondo.

Ornellaia sta reagendo con tenacia per contrastare la pandemia.

Credo che i vini di eccellenza possano contribuire alla ripartenza del settore vitivinicolo italiano ha commentato Lamberto Frescobaldi, Presidente dell’omonimo Gruppo a cui appartiene Ornellaia.

“Il completamento della struttura architettonica con un ulteriore piano denominato ‘Aquilone’, realizzato dallo studio degli architetti fiorentini Marco Magni e Piero Guicciardini, è il progetto che completa gli spazi dedicati all’ accoglienza nella nostra tenuta, apprezzata dai moltissimi appassionati del vino di tutto il mondo”, ha proseguito il marchese Ferdinando Frescobaldi, Presidente di Ornellaia.

Spero che i turisti del vino, italiani e stranieri, scelgano di scoprire i luoghi di produzione del vino attraverso questa fantastica esperienza di viaggio che è l’enoturismo” ha aggiunto Giovanni Geddes da Filicaja, AD di Ornellaia, in occasione della visita odierna del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani alla cantina completata nel 2021 ma che, causa COVID, finora non era mai stata presentata ufficialmente.

Questo, del resto, non è che l’ultimo investimento in questa zona della Toscana, particolarmente vocata per i vini di qualità premiati in tutto il mondo, ma anche per le ultime e più recenti forme di enoturismo.

La nuova struttura di accoglienza di Ornellaia è un concreto e tangibile segnale non solo di ripresa economica, ma di incremento di investimenti nel territorio bolgherese.

Nel corso della visita, il Presidente del gruppo Lamberto Frescobaldi e il Presidente di Ornellaia, Ferdinando Frescobaldi, l’AD Giovanni Geddes e il Direttore Axel Heinz hanno accolto il Presidente Eugenio Giani e lo hanno accompagnato nella visita all’azienda Ornellaia a Bolgheri. Axel Heinz ha presentato la filosofia di produzione, le innovazioni recentemente implementate in cantina, e l’Archivio Storico, cuore pulsante della tenuta. I Marchesi Frescobaldi e l’AD Giovanni Geddes hanno quindi presentato l’impegno della famiglia Frescobaldi nella promozione dell’eccellenza italiana con investimenti sul territorio e nelle persone – sempre nell’ottica della sostenibilità - resi possibili anche grazie al contributo di Regione Toscana.

Questo genere di investimenti è positivo non solo per l’area di Bolgheri, ma per il futuro di tutto il settore vitivinicolo, che può favorire la ripartenza dell’enoturismo di qualità in tutta l’Italia.

Il nome ORNELLAIA evoca l’eccellenza enologica ed interpreta l’espressione autentica della bellezza toscana. La tenuta si trova sulla costa toscana, a pochi passi dal borgo medioevale di Bolgheri e dal celebre Viale dei Cipressi. La gamma vede al vertice Ornellaia Bolgheri DOC Superiore e Ornellaia Bianco. Completano la gamma dei rossi il “second vin” Le Serre Nuove dell’Ornellaia, Le Volte dell’Ornellaia e per i vitigni in bianco il Poggio alle Gazze dell’Ornellaia. Il costante lavoro del team e le condizioni microclimatiche e geologiche ottimali hanno portato in poco più di trent’anni - il 1985 è stata la prima annata di Ornellaia - i vini della tenuta a grandi successi di pubblico e di critica sia italiana che internazionale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su VINO DI ECCELLENZA: CON NUOVI INVESTIMENTI A BOLGHERI RIPARTE ENOTURISMO DI QUALITÀ IN TOSCANA ED IN ITALIA. . Scrivi tu il primo commento su VINO DI ECCELLENZA: CON NUOVI INVESTIMENTI A BOLGHERI RIPARTE ENOTURISMO DI QUALITÀ IN TOSCANA ED IN ITALIA.





Condividi:
VINO DI ECCELLENZA: CON NUOVI INVESTIMENTI A BOLGHERI RIPARTE ENOTURISMO DI QUALITÀ IN TOSCANA ED IN ITALIA.

Redattore: