Lugana DOC, via libera al 50% del vino stoccato
Lugana DOC, via libera al 50% del vino stoccato


Lugana DOC, via libera al 50% del vino stoccato

La crescita di prezzi e imbottigliamenti ha determinato la decisione di sbloccare 8.900 hl di vino sfuso.

Nei primi tre mesi del 2021 la denominazione Lugana è cresciuta, un significativo aumento a doppia cifra che si è registrato sia per gli imbottigliamenti (+ 11,25%), che per i prezzi: +23% per l'uva e addirittura un +69% per il vino sfuso (fonte: CCIAA Verona rispetto al primo trimestre 2020).

Il calo del rapporto tra giacenze alla fine di marzo e imbottigliato nei 12 mesi precedenti dà un quadro ottimistico della performance della Denominazione che ha convinto il Consorzio di Tutela a deliberare lo sblocco del 50% del vino sfuso attualmente posto a stoccaggio. La proposta ha riscosso il parere favorevole delle Regioni Lombardia e Veneto, ed ha quindi permesso di rendere disponibili circa 8.900 ettolitri di vino alla filiera di produttori di Lugana DOC.

Vendemmia 2020: un'annata di successo 

La vendemmia 2020 ci ha dato dei vini dotati di grandissimo equilibrio, grazie alle notti fresche, che hanno preservato l'acidità e l'eleganza tipica della Turbiana, e a un andamento termico che ha consentito una grande espressione aromatica. 

Sarà un'annata estremamente piacevole nell'immediato, ma, facendo una previsione, crediamo che sarà ricordata soprattutto per delle tipologie Riserva memorabili. Il Lugana Riserva deve invecchiare o affinarsi per almeno 24 mesi, di cui 6 in bottiglia. Si caratterizza per toni cromatici più accesi, profumi più evoluti e complessi, una mineralità più calda al palato e una potenzialità evolutiva che può tranquillamente dipanarsi lungo una decina d'anni.

"La vendemmia 2020 ci ha dato dei vini dotati di grandissimo equilibrio, grazie alle notti fresche, che hanno preservato l'acidità e l'eleganza tipica della Turbiana, e a un andamento termico che ha consentito una grande espressione aromatica.
Sarà un'annata estremamente piacevole nell'immediato, ma, facendo una previsione, crediamo che sarà ricordata soprattutto per delle tipologie Riserva memorabili. Il Lugana Riserva deve invecchiare o affinarsi per almeno 24 mesi, di cui 6 in bottiglia. Si caratterizza per toni cromatici più accesi, profumi più evoluti e complessi, una mineralità più calda al palato e una potenzialità evolutiva che può tranquillamente dipanarsi lungo una decina d'anni" racconta il presidente del Consorzio Ettore Nicoletto.

La parola all'esperto 

"La stagione 2020 è stata caratterizzata da un inverno secco e dal bimestre aprile-maggio estremamente poco piovoso" spiega Marco Tonni, agronomo del Consorzio. "Il primo trimestre dell'anno è risultato più caldo della media (625 °C di somma delle medie, a fronte di 525 °C di media dal 1996). Questo andamento climatico ha determinato un anticipo delle fasi iniziali di sviluppo

della vite, fino alla fioritura, e dell'andamento delle fasi di inizio maturazione".

"Le abbondanti piogge di giugno e luglio hanno indotto un importante rigoglio vegetativo ma agevolato lo sviluppo di Peronospora sulle giovani foglie, che ha contribuito a rallentare ulteriormente la maturazione. Nella giornata di sabato 29 agosto si è purtroppo verificata una eccezionale grandinata in Lugana non solo per l'intensità, ma soprattutto per l'estensione, poiché ha interessato praticamente tutta la Denominazione. A memoria, non si ricorda una estensione così ampia. L'inizio invaiatura (inizio della fase di maturazione) è stato tardivo, mentre in seguito la maturazione ha recuperato qualche giorno, pur rimanendo medio-tardiva ed interrompendosi completamente alla prima settimana di ottobre (fine maturazione). Le produzioni medie territoriali si sono attestate su quantitativi che rientrano nella normalità, salvo il calco dovuto alla grandinata, mentre la qualità potenziale è alta grazie al buon mantenimento del livello acidico".

Lugana Influencer Tour 

Si è svolto nel mese di giugno il primo Lugana Influencer Tour, un'iniziativa per valorizzare il vino bianco più celebre del Garda e il suo straordinario territorio. Se l'area del basso Garda è ineguagliabile per densità di proposte artistiche, storiche, di intrattenimento e culinarie, il Lugana DOC è, già di per sé, un'eccellenza. Il 2021 lo ha consacrato primo fra i vini bianchi nazionali nella Grande Distribuzione Organizzata (dati primo quadrimestre), oltre ad essere, in termini percentuali, quello che negli ultimi due anni ha fatto registrare l'incremento píù importante in questo canale: +135% (confronto fra i primi 4 mesi 2019 e 2021).

Questo straordinario connubio è stato il focus dell'#experiencelugana tour, 4 giorni di degustazioni e scoperte, culinarie e non, che hanno visto per protagonisti 7 importanti travel e food influencer del nostro Paese: Marika Marangella, Anna Pernice, David Pinto, Marko Morciano, Sabrina Musco, Rocco Buffone. 

Il Consorzio sta dedicando grande attenzione alla comunicazione digital per portare avanti la notorietà del brand Lugana e focalizzarsi sempre di più sull'interazione e la fidelizzazione della community social dei Luganalover. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su Lugana DOC, via libera al 50% del vino stoccato. Scrivi tu il primo commento su Lugana DOC, via libera al 50% del vino stoccato





Condividi:
Lugana DOC, via libera al 50% del vino stoccato

Redattore: