VENETO, AL TOP PER LE DOP
VENETO, AL TOP PER LE DOP


VENETO, AL TOP PER LE DOP

Il Veneto è la prima Regione in Italia per numero di Indicazioni Geografiche riconosciute dall'Unione Europea (95, di cui 41 prodotti-cibo DOP/IGP/STG) per un valore del paniere di 3,9 mld/euro.

Il Festival delle DOP, in programma il prossimo 24 ottobre a Godega di Sant'Urbano (Tv), e i focus settimanali di VenetoAgricolturaChannel rappresentano solo la punta dell'iceberg della grande attenzione che le Istituzioni regionali stanno mostrando a favore dei consumatori e dei produttori.

I prodotti dell'agroalimentare riconosciuti dai marchi di qualità dell'Unione Europea - DOP (Denominazioni di Origine Protetta), IGP (Indicazioni Geografiche Protette) e STG (Specialità Tradizionali Garantite)- stanno riscuotendo tra i consumatori un successo sempre maggiore. Per non dire dei vini DOC, DOCG e IGT, che oramai hanno surclassato la produzione dei vini cosiddetti comuni. Si tratta di Denominazioni tutelate a livello europeo, anche se qualche volta non mancano gli scivoloni (la vicenda "Prosecco" insegna), e super coccolate a livello nazionale, in particolare in quei Paesi come Italia e Francia dove le attestazioni di qualità riconosciute sono più numerose. Basti pensare che l'agroalimentare italiano può contare su ben 838 attestazioni DOP/IGP/STG, di cui 312 costituite da prodotti-cibo e 526 da vini; la Francia segue a ruota ma comunque ben distanziata con 692 prodotti complessivi, mentre gli altri Paesi si presentano in graduatoria a distanze siderali: Spagna 342,Grecia 260, Portogallo 180, Germania 135, ecc. Se all'interno di questo quadro italiano, già di per sé ben chiaro e alettante, inseriamo il valore complessivo del paniere a marchio di qualità UE, che è pari a 16,9 miliardi di euro, il gioco è presto fatto. In altre parole, stiamo parlando di un comparto - quello agroalimentare nazionale – conosciuto e apprezzato nel mondo e capace di trainare un'intera economia.

A livello veneto la musica non cambia. E che musica! Con un totale di 89 cibi e vini certificati DOP e IGP, il Veneto è la prima Regione in Italia per numero di prodotti a Denominazione riconosciuti dall'UE, a cui si aggiungono le 5 STG nazionali e le 3 Bevande Spiritose IG regionali, per un totale di 95 Indicazioni Geografiche. A livello economico, secondo le ultime stime dell'Osservatorio Ismea-Qualivita, il settore dei prodotti DOP/IGP/STG in Veneto vale oltre 3,9 miliardi di euro, con il comparto dei prodotti agroalimentari che pesa per l'11,3% e quello vitivinicolo per il 88,7%.

Anche per questi motivi, l'impegno e l'attenzione della Regione del Veneto e di Veneto Agricoltura in merito ai prodotti agroalimentari riconosciuti dai marchi di qualità dell'Unione Europea si sta facendo sempre più incisivo. Concetti quali "Agricoltura sempre più sostenibile nel rispetto dell'ambiente" e "Qualità dei prodotti per favorire i consumatori, con un occhio ai mercati" rappresentano infatti una filosofia e una politica che a livello regionale vengono marcate strette, a partire dalla promozione e l'informazione a favore della collettività.

Iniziative quali il Festival delle DOP, la cui 7^ edizione è in programma domenica 24 ottobre prossimo a Godega Sant'Urbano (Tv), oppure gli approfondimenti di VenetoAgricolturaChannel, seguitissimi su canali Social (https://bit.ly/3mH3Mi3) e su alcune TV regionali, che ogni settimana presentano nei dettagli un prodotto veneto DOP, IGP o STG, puntano proprio a far conoscere l'importanza dell'agricoltura veneta che sempre più produce qualità. Una qualità di altissimo livello, che l'Unione Europea ci riconosce attraverso le Denominazioni e che il mondo intero dimostra di apprezzare: a parlare sono i numeri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su VENETO, AL TOP PER LE DOP. Scrivi tu il primo commento su VENETO, AL TOP PER LE DOP





Condividi:
VENETO, AL TOP PER LE DOP

Redattore: