BIODIVERSITHON 2021, LA GRANDE MARATONA VENETA PER LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITÀ AGRARIA
BIODIVERSITHON 2021, LA GRANDE MARATONA VENETA PER LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITÀ AGRARIA


BIODIVERSITHON 2021, LA GRANDE MARATONA VENETA PER LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITÀ AGRARIA

Giovedì 20 maggio, in occasione della Giornata nazionale della biodiversità agricola e alimentare, Regione e Veneto Agricoltura propongono un evento in diretta sui Social per far conoscere il grande patrimonio animale e vegetale rurale regionale. Tributo al ruolo delle api. Non-stop (8:00-14:00) su Facebook. Esperti, tecnici e Istituti agrari veneti in diretta.

Regione e Veneto Agricoltura, in occasione della Giornata nazionale della Biodiversità agricola e alimentare, organizzano nella mattinata di giovedì 20 maggio (ore 8:00-14:00) "BiodiversiThon 2021", una maratona online non-stop per far conoscere le diverse specificità della biodiversità agraria: da quella animale, a quella vegetale e microbica.

Ma che cos'è la biodiversità agraria? In estrema sintesi, si potrebbe dire che la biodiversità di interesse agricolo e alimentare è un patrimonio immenso, sia in termini economici che storico-culturali, che necessita di essere salvaguardato e promosso, ma prima ancora conosciuto. Da qui l'idea di realizzare "BiodiversiThon 2021", un evento unico nel suo genere: per tutta la mattinata sul profilo Facebook di Veneto Agricoltura è in programma un fitto susseguirsi di interviste ad esperti, focus, collegamenti in diretta, presentazione di video, interventi di agricoltori e allevatori custodi, ecc. dedicati ai temi della biodiversità agricola e alimentare del Veneto.

In pratica, allo scoccare di ogni ora, a partire appunto dalle ore 8:00, sarà approfondito un argomento diverso: il via verrà dato da "Buongiorno Biodiversità", uno spazio introduttivo per presentare la situazione italiana e regionale in fatto di sostegno alla conservazione, l'uso e lo sviluppo sostenibile delle risorse genetiche in agricoltura.

A seguire (ore 9:00), è in scaletta il punto sul ruolo delle Istituzioni in rapporto alla biodiversità agraria, a partire dalla Legge nazionale che dal 2015 disciplina il comparto attraverso precise disposizioni di tutela, conservazione e valorizzazione; in questo spazio interverranno rappresentanti del mondo istituzionale (Ministero, Regione, Veneto Agricoltura, ecc.), scientifico e accademico (Università, CREA, Istituto Sperimentale Zooprofilattico delle Venezie, ecc.) e politico (è previsto anche l'intervento dell'Assessore regionale all'Agricoltura, Federico Caner).

Alle ore 10:00 i riflettori si accenderanno sulla biodiversità vegetale, ovvero sulle varietà antiche di frutta, vitigni, orticole, cereali, ecc. del Veneto. Sono previsti collegamenti con i Centri di ricerca di Veneto Agricoltura, ancora con il CREA, alcuni Istituti agrari regionali.

Alle ore 11:00 scocca l'ora della biodiversità animale con focus sulle specie zootecniche venete a rischio di estinzione o per le quali si sta lavorando per incrementare la mandria regionale: da quella bovina (Burlina, Rendena, Grigia) a quella ovicaprina (Alpagota, Lamon, Brogna), da quella suina a quella equina. Nell'occasione, con l'aiuto di esperti, si parlerà di un mondo zootecnico antico da proteggere e salvaguardare. Alle ore 12:00, entra in scena la biodiversità microbica, argomento quanto mai di attualità, coordinato dagli esperti di Veneto Agricoltura (Centro per la qualità agroalimentare di Thiene, VI); tra gli ospiti l'IZSV di Legnaro (Pd) e la sua Direttrice Antonia Ricci. In questo spazio si parlerà anche dell'importanza della sorveglianza epidemiologica per i centri di conservazione e per gli allevatori custodi nonché di un interessante progetto Interreg sui fermenti che ha dato importanti risultati.

Alle ore 13:00, collegamento con l'Agriturismo "La Cascina" di Mestre (Ve), dove prenderà il via il rush finale di "BiodiversiThon 2021" con una serie di focus sulle Comunità del Cibo e, più concretamente, sulla valorizzazione della biodiversità a tavola. Nell'occasione, l'agrichef Diego Scaramuzza (Presidente nazionale Terranostra) presenterà alcuni piatti e materie prime del territorio, tradizionali e DOP/IGP, mentre il sommelier Gianpaolo Breda di AIS Veneto illustrerà le caratteristiche di sette vini prodotti da altrettanti vitigni autoctoni.

In chiusura BiodiversiThon celebrerà anche la Giornata mondiale delle api, in calendario sempre il 20 Maggio. Con gli esperti Giustino Mezzalira e Paolo Fontana verranno descritte e possiamo dire decantate (con video e foto) le funzioni indispensabili di questo insetto per gli equilibri e la salvaguardia dell'ambiente e dei suoi ecosistemi, anche quello agrario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su BIODIVERSITHON 2021, LA GRANDE MARATONA VENETA PER LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITÀ AGRARIA. Scrivi tu il primo commento su BIODIVERSITHON 2021, LA GRANDE MARATONA VENETA PER LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITÀ AGRARIA





Condividi:
BIODIVERSITHON 2021, LA GRANDE MARATONA VENETA PER LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITÀ AGRARIA

Redattore: