Longanesi

Questa variet, chiamata in dialetto anche Burson, si estende su una superficie di 200 ettari ed diffusa nella pianura attorno a Ravenna e sulle colline di Faenza. Si tratta di una vecchia specie autoctona che si salvata dall'estinzione della seconda met dell'Ottocento grazie alla resistenza e alla rusticit della pianta. L'uva veniva infatti coltivata anche come richiamo per gli uccelli, grazie al suo sapore, al di fuori dei tipici vigneti, ed proprio abbarbicata a una quercia che la scopr Aldo Longanesi, quando negli anni Venti prese possesso del suo fondo a Bagnacavallo. Fu suo figlio Antonio che salv il vitigno negli anni Cinquanta, quando fece i primi innesti e ne riscontr con stupore i grandi risultati. Questa variet, secondo recenti esami di laboratorio, ha un DNA completamente diverso da quello di altri vitigni italiani a bacca rossa.