Bellone

Questo vitigno, chiamato anche Cacchione, Pampanaro, Bellobuono, Albanese, Zinnavacca, Arciprete e Pacioccone, caratteristico del Lazio ed era gi conosciuto ai tempi dei Romani, tanto che anche Plinio il Vecchio ne parla nel suo Naturalis Historia come di "uva fantastica". diffuso soprattutto in provincia di Roma (in particolare nella zona dei Castelli Romani e nei dintorni di Anzio e Nettuno), ma viene coltivato anche in altre regioni dell'Italia Centrale. Viene raramente vinificato in purezza ed pi spesso presente in assemblaggi con altre variet a formare diverse DOC regionali. La pianta ha la foglia grande, pentagonale e pentalobata, il grappolo medio grande e conico-cilindrico, con acini medi, rotondi e dalla buccia spessa.