Area Professional
Login Richiedi accesso

Vin Santo di Carmignano 2002

Vino Bianco -  - Vin Santo di Carmignano 2002

Produttore



Voti degli utenti

1
0

Cristallino ambrato. Suadenti profumi di albicocche e fichi secchi, miele grezzo e caramella mou. Solida struttura, non eccessivamente orientata verso calore e morbidezza. Scia di tamarindo e agrumi canditi.

Dati tecnici

Anno2002 
DenominazioneDOC 
VitignoTrebbiano 90%, San Colombano 10% 
Ubicazione VignetiSanta Cristina in Pilli e Montefortini 100-150 m s.l.m. 
Composizione del terrenoCalcare Alberese e Arenaria 


Produciamo anche:

Vino Bianco -  - Vin Santo di Carmignano 2002 Vin Santo di Carmignano 2002

 

Altri Vini della stessa categoria:

Vino Bianco -  - Vin Santo di Carmignano 2002 Vin Santo

E' un autentico vino da meditazione ricavato dall'appassimento per 4-5 mesi di uve tipiche toscane quali Trebbiano, Malvasia e Sangiovese. Una volta ottenuta la giusta...

 
Vino Bianco -  - Vin Santo di Carmignano 2002 Vin Santo del Chianti Classico

Il colore è ambrato; il profumo intenso ed il gusto delicatamente asciutto. Lo contraddistinguono sentori di miele, mandorle e nocciole. Al palato è persitente con un giusto...

 
Vino Bianco -  - Vin Santo di Carmignano 2002 Vin Santo del Chianti Classico

Presenta un colorito giallo ambrato brillante. All'esame olfattivo presenta un profumo di frutta secca, miele e vaniglia. Al palato invece risalta per la sua aromaticità soffice e...

 
Vino Bianco -  - Vin Santo di Carmignano 2002 Vin Santo di San Giminiano

Il suo colore è giallo ambrato, con bei riflessi vivaci mentre il suo profumo è ricco e penetrante con sentori di frutta secca, nocciola e mandorle tostate. ll suo sapore è...

 

Sondaggi

Vino all'expo 2015: ci andrai?

«Il Padiglione dell’esperienza vitivinicola italiana racconta un comparto che più di altri ha espresso la potenza del settore agroalimentare italiano. Penso sia una chiave di lettura straordinaria per spiegare quanto forte è l’Italia nel mondo se fa l’Italia e quindi se produce con qualità all’incrocio fra tradizione e innovazione. Un saper fare che il settore vitivinicolo italiano ha saputo interpretare alla perfezione in questi anni. Per questo il vino è l'ambasciatore del Paese in vista di e oltre Expo 2015. Il Padiglione sarà il racconto della potenza straordinaria della cultura enologica, delle produzioni, della biodiversità e della straordinaria varietà della vitivinicoltura italiana. Fuori dai confini italiani, quando si racconta questo universo la prima reazione è di incredulità e di grande fascino. Lo ha dichiarato oggi il Ministro delle Politiche agricole alimentare e forestali, Maurizio Martina

Risultati Vota
Top