Gli Stati Uniti riconoscono il Lambrusco Emilia
Gli Stati Uniti riconoscono il Lambrusco Emilia


Gli Stati Uniti riconoscono il Lambrusco Emilia

Gli Stati Uniti riconoscono il Lambrusco Emilia

Il Trademark Office americano ha riconosciuto qualità ed origine certificata al Lambrusco “Emilia”

 Davide Frascari, il presidente del Consorzio Tutela vini Emilia Igt ha affermato «Con questo riconoscimento ufficiale da parte del Trademark office americano il marchio “Emilia” viene identificato a livello internazionale, ma soprattutto nel mercato interno degli Stati Uniti, come segno distintivo di qualità e origine certificata, (...) l’iniziativa riveste grande importanza - commenta il presidente - soprattutto per salvaguardare il lavoro delle imprese vinicole consorziate che potranno utilizzare in esclusiva la menzione “Emilia” nella presentazione dei vini ottenuti in base al disciplinare di produzione».

Il riconoscimento ufficiale del Trademark Office americano è estremamento importante per l’economia e la tutela.
«La tutela del marchio - illustra Ermi Bagni, direttore del Consorzio - è sempre stata una nostra priorità. Crediamo fortemente che questo risultato porterà in dote notevoli benefici al nostro export nel mercato statunitense, mercato che offre molte possibilità di crescita e sviluppo».

«Con questa certificazione - prosegue Bagni - viene premiato l’impegno del Consorzio Tutela Vini Emilia nel salvaguardare il valore economico della denominazione di origine geografica “Emilia” e gli interessi generali della collettività, del territorio di origine nell’intento di garantire l’immagine del Lambrusco e tutelare le scelte del consumatore».

Una difesa per i produttori e per i consumatori dagli incredibili casi di contraffazione del Lambrusco. Bagni ha aggiunto che il marchio registrato - commenta Bagni - si potranno prevenire ulteriori rischi di frode per il mondo del Lambrusco che, comunque, rappresenta uno dei made in Italy per eccellenza imitato in altri paesi».




Il Consorzio Tutela vini Emilia Igt conta 6.595 ettari di vigenti Igt con una produzione di 1,5 milioni di quintali di uva e 1 milione 200mila ettolitri di vino Igt esportati nel mondo.
Il Consorzio rappresenta ben il 76% dei viticoltori e del 79% delle superfici delle aziende consorziate tra Reggio e Modena.
Il mercato americano è una parte importante dell’export del vino lambrusco ed è molto apprezzato dagli americano-


© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su Gli Stati Uniti riconoscono il Lambrusco Emilia. Scrivi tu il primo commento su Gli Stati Uniti riconoscono il Lambrusco Emilia





Condividi:
Gli Stati Uniti riconoscono il Lambrusco Emilia

Redattore:Redazione Vinievino.com