Cantina di Monteforte cresce e raddoppia in America


Cantina di Monteforte cresce e raddoppia in America

Cantina di Monteforte cresce e raddoppia in America

Crescono del 50% le esportazioni dell'azienda negli Stati Uniti che vede così premiata la propria politica di segmentazione di mercato, iniziata tre anni fa.

Boom di vendite per Cantina di Monteforte nel mercato statunitense dove si registra una crescita netta del 50% per i vini a marchio prodotti e commercializzati dall'azienda. Grazie ad una mirata analisi di mercato, basata su una precisa segmentazione delle fasce di consumatori, iniziata tre anni fa, Cantina di Monteforte raccoglie oggi i primi positivi risultati, garantendosi ulteriori margini di crescita per i mesi a venire.

Complice il favore che i vini italiani in genere stanno riscontrando oggi in America, assieme ad una attenta politica di differenziazione delle marche, Cantina di Monteforte raddoppia in tre anni le proprie vendite, oltre a rafforzare la propria presenza nei differenti stati dell'Unione.

Premiata in particolare la linea “Re Teodorico” unicamente creata per i mercati esteri e comprendente i grandi vini della tradizione scaligera, in primis Soave, Amarone e Valpolicella.

“Sarebbe stato molto più facile proporsi al mercato statunitense con un Pinot Grigio, magari a basso prezzo - sottolinea Gaetano Tobin, direttore generale di Cantina di Monteforte - ma abbiamo deciso di metterci in gioco e di puntare su politiche di qualità investendo nel medio-lungo periodo. La nostra forza è la tipicità che tutti ci invidiano e non ci possono clonare. Per cui abbiamo scelto di affacciarci al mercato Usa con produzioni di elevata qualità quali l'Amarone ed il Valpolicella Ripasso, che ci hanno letteralmente aperto le porte per il nostro Soave Classico”.

I vini di Cantina di Monteforte sono presenti in Florida, nello stato di New York, nel New Jersey, in Massachusetts e in California.L'azienda produce 2,5 milioni di bottiglie, interamente destinate al canale della ristorazione. Di queste l'80% viene esportato. I mercati esteri di riferimento per Cantina di Monteforte, oltre agli Stati Uniti, sono Germania, Gran Bretagna, Paesi Scandinavi, Svizzera e Giappone. Va ricordato che la Cantina di Monteforte viene fondata nel 1952 da una ottantina di soci. Attualmente conta 600 viticoltori, attivi su 1300 ettari di proprietà; lavora circa 260.000 quintali di uve e produce quasi 3 milioni di bottiglie, per un fatturato 2012 pari a 17,5 milioni di euro. La quasi totalità dell'imbottigliato è destinato al canale Horeca e l'80% di questo viene venduto all'estero. La cantina produce il 30% del Soave Classico, il 10% del Soave doc, l'1% di Valpolicella Doc, il 5% di Lessini Durello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su Cantina di Monteforte cresce e raddoppia in America. Scrivi tu il primo commento su Cantina di Monteforte cresce e raddoppia in America





Condividi:
Cantina di Monteforte cresce e raddoppia in America

Redattore:Redazione Vinievino.com