Chardonnay du monde 2015: 9 i vini italiani da medaglia
Chardonnay du monde 2015: 9 i vini italiani da medaglia


Chardonnay du monde 2015: 9 i vini italiani da medaglia

Chardonnay du monde 2015: 9 i vini italiani da medaglia

“Chardonnay du monde” ha assegnato 4 medaglie d'oro e 5 d'argento ai vini italiani in gara.

Si è tenuta la 22 edizione del concorso internazionale “Chardonnay du Monde”. Dopo quattro giornate di lavoro i 300 esperti di fama internazionale in giuria hanno selezionato i migliori Chardonnay, sugli 826 in gara, provenienti da 41 Paesi.

Il concorso internazionale Chardonnay du Monde® riconosce migliori vini Chardonnay del mondo concedendo loro medaglie attendibili. Questo concorso considera la qualità come unica forma di valorizzazione dei vini premiati in un mercato altamente competitivo. Le Cantine premiate possono utilizzare questo riconoscimento a fini di vendita, mettendo sulle bottiglie gli adesivi delle medaglie ricevute.

Gli Chardonnay ha conquistato 9 medaglie in totale: 4 ori e 5 argenti.





Il medagliere italiano  
     
Medaglia Azienda Vino
ORO BAROLLO Piave Doc Chardonnay 2013
ORO CARUSO & MININI Sicilia Doc Cusora Chardonnay 2014
ORO CAVIT Trentino Doc Bottega Vinai Chardonnay 2014
ORO LURETTA Colli Piacentini Doc - Selin Dl’Armari Chardonnay 2013
ARGENTO AZIENDA MARRAMIERO Colline Pescaresi Igt Punta di Colle Chardonnay 2012
ARGENTO CANTINA NALS-MARGREID Alto Adige Doc Baron Salvadori Riserva Chardonnay 2012
ARGENTO CANTINE PAOLO LEO Salento Igt Numen Chardonnay 2013
ARGENTO CANTINE SETTESOLI Sicilia Doc Settesoli Chardonnay 2014
ARGENTO MASCIARELLI TENUTE AGRICOLE Colline Teatine Igt Marina Cvetic Chardonnay 2012
     


© RIPRODUZIONE RISERVATA




COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO


Non sono stati scritti ancora commenti su Chardonnay du monde 2015: 9 i vini italiani da medaglia. Scrivi tu il primo commento su Chardonnay du monde 2015: 9 i vini italiani da medaglia





Condividi:
Chardonnay du monde 2015: 9 i vini italiani da medaglia

Redattore:Redazione Vinievino.com